Nardi presenta Combo e Stack di Raffaello Galiotto. Materiali riciclati e design razionale per due novità del programma Regeneration

Combo e Stack sono i due nuovi prodotti Nardi in plastica riciclata e riciclabile del programma industriale per la produzione di arredi in plastica riciclata Regeneration. Due oggetti elementari, semplici, che raccontano con precisione la filosofia green del brand. Cambiare modo di produrre e farlo a favore della salvaguardia delle risorse, significa anche andare alla ricerca di nuove estetiche e di soluzioni diverse. Sperimentare il rigore di una scelta monocromatica, quella del colore Terra, che consente davvero il riuso post consumo dei materiali. Oltre a favorire soluzioni tecniche intelligenti che semplificano i cicli produttivi, ad esempio l’aggiunta di una prolunga in altezza che trasforma il tavolo Combo nella sua versione più alta.

Combo e Stack by Raffaello Galliotto per Nardi

Semplicità e rigore

Raffaello Galiotto è il designer che affianca Nardi per Combo e Stack. La scelta formale tende alla semplicità e al rigore delle linee e alla praticità degli incastri. Ma ci sono anche parti più “gentili”, che esprimono la voglia di fare le cose in modo corretto, ma anche piacevole e nuovo dal punto di vista tipologico. Dettagli come il disegno a spirale di Stack, che assolve perfettamente alla funzione di impilabilità e al contempo esce dal classico schema a listello esterno. O il foro centrale sulla seduta che serve a drenare l'acqua in caso di pioggia, ma anche a poter spostare agilmente la seduta. Due dimensioni diverse di Stack, mini e maxi, danno completezza alla gamma.

La regola della trasformabilità

Il tavolo Combo racconta ancora più chiaramente la volontà di usare davvero il design per trovare il modo migliore di risolvere i problemi. In catalogo servono tavoli di altezze diverse, ma non necessariamente pezzi che rispondono a questa esigenza individualmente. Da qui l’idea di una “prolunga”, un elemento aggiuntivo che con un sistema di incastro si aggancia alla base. Sembrano dettagli, ma la trasformabilità degli oggetti è una delle regole non scritte della sostenibilità. In primo luogo perché ci abitua a pensare in modo sostanzialmente parsimonioso dal punto di vista dei materiali e degli stampi. E in secondo luogo perché un solo oggetto che fa tante cose è meglio di tanti oggetti che fanno una cosa sola.

Il bello della plastica

Nardi pensa anche all’estetica e trova una via alla plastica riciclata e riciclabile che utilizza dei codici simili a quelli del legno. La matericità, il pattern irregolare, la superficie opaca e ruvida. Tutto ricorda i fasci lignei. Ma il bello della plastica, se usata con spessori importanti e se proveniente da programmi di riciclo affidabili, è la possibilità di rimettere in circolo materiali già esistenti. Inoltre Stack e Combo sono prodotti con una plastica riciclata ad alti spessori, resistente, che non necessita di manutenzione.