Ispirato agli chandelier del passato, Multidot ne propone una interpretazione moderna

Tra le sfide più interessanti che aziende e designer possono accettare c’è quella di ispirarsi a oggetti iconici della tradizione (arredi, complementi, elementi decorativi) per attualizzarli dal punto di vista compositivo, espressivo e tecnologico. Ne è testimonianza l’operazione fatta da Martinelli Luce che, ispirandosi agli chandelier del passato, propone Multidot, versione contemporanea e attuale dei sontuosi lampadari che adornavano e impreziosivano palazzi e dimore storiche.

Leggi anche: Martinelli Luce, illuminare lo smart working

Configurabile secondo le esigenze

I cavi elettrici a basso voltaggio che compongono Multidot sono stati progettati da Martinelli Luce per diventare l’elemento strutturale, decorativo e tecnologico della lampada, rendendo questa tipologia a sospensione configurabile secondo le esigenze estetiche personali e dell’ambiente che le accoglie.

Infinite composizioni

Multidot by Martinelli Luce è estremamente flessibile: ogni cavo può essere posizionato liberamente nello spazio, generando infinite composizioni. Si possono scegliere il numero e la lunghezza dei cavi, il numero di sfere luminose a Led agganciate a ognuno dei cavi e, grazie al configuratore online dedicato, visualizzare subito la composizione personalizzata e unica.

Dal macro al micro

Oltre alla cura per l’aspetto scenico c’è stata, da parte di Martinelli Luce, un’attenta progettazione del dettaglio passando dal macro al micro, per cui ogni sfera luminosa Led è stata impreziosita da un finitura superficiale: una serie di micro pallini lucidi è stata distribuita su un fondo opaco attraverso la successione di Fibonacci, generando un piacevole effetto di pieni e vuoti.

Un sistema leggero e tecnologico

Il sistema a sospensione a luce diffusa di Martinelli Luce, ha struttura in neoprene e diffusori in policarbonato. Potenza in base alla composizione fino a max 200 W. Le sfere sono dotate di sorgente luce a Led.