Ritmo lento, lavorazioni d’altri tempi (r)innovate, crescita misurata e rispettosa: intorno un respiro di benessere. Vi portiamo in un viaggio tra i boschi del Trentino dove Fiemme Tremila produce pavimenti – ma anche arredi – in legno biocompatibile

In Val di Fiemme cresciamo circondati dall’abbraccio del bosco. A questi milioni di alberi – che a volte, nel silenzio della foresta, sembra di sentire respirare tutti insieme – dobbiamo la qualità della nostra vita. È una compagnia silenziosa”.

È in queste parole del fondatore e amministratore delegato Marco Felicetti, l’essenza di Fiemme Tremila, marchio di pavimenti, e ora anche arredi, realizzati in legno biocompatibile, in grado di migliorare la qualità dell’aria negli ambienti interni, con sede a Predazzo, in Trentino.

Leggi anche: la Val di Fiemme al centro del benessere

Le radici nei boschi garantiscono un abitare sano

Un concetto di edilizia, quello alla base di Fiemme Tremila, ha le fondamenta nell’abitare sano. Da quasi 30 anni l’azienda radicata nel territorio montano continua a fare quello che sa fare meglio: scegliere legni eccellenti, lavorarli con cura, a un ritmo lento e misurato d’altri tempi per rispettarne l’essenza, fino a trasformarli in superfici di qualità, durature e belle che valorizzano l’anima salubre e naturale della materia prima.

Portare il bosco in casa...

In Giappone lo chiamano shinrin-yoku, in Val di Fiemme lo chiamano casa. È il bagno nella foresta, una connessione intima con un ambiente naturale vivo e incontaminato che regala benessere fisico e mentale. Il legno sostenibile e biocompatibile garantito da certificazioni e attestazioni di Fiemme Tremila vuole trasferire questi benefici agli ambienti interni portando il bosco in casa.

... una doppia responsabilità

Portare  benefici del bosco in casa comporta però una doppia responsabilità: verso l’ambiente e verso il cliente.

Fiemme Tremila utilizza solo legni certificati: da un lato, le risorse territoriali tutelate dalla Magnifica Comunità di Fiemme, dall’altro quelle importate garantite da PEFCTM (Programme for the Endorsement of Forest Certification schemes) e FSC© (Forest Stewardship Council), provenienti da foreste coltivate con pratiche di selvicoltura e piani di gestione responsabili.

Per quanto riguarda il cliente, privato e progettista che sia, l’azienda di Predazzo si impegna inoltre a fornire una materia prima impeccabile e sostenibile, e a preservarla durante tutto il processo lavorativo, dal taglio alla posa, evitando l’utilizzo di qualsiasi agente di sintesi che potrebbe comprometterne le proprietà originarie.

La Val di Fiemme: una Magnifica Comunità

In Val di Fiemme il rispetto e la tutela dell’ambiente hanno radici antiche. Dalla responsabilità nei confronti del territorio e dei suoi abitanti è nata ufficialmente nel 1111 la Magnifica Comunità di Fiemme, istituzione secolare che preserva ancora oggi il patrimonio silvo-pastorale della valle e che ancora oggi è una comunità, appunto.

60 milioni di alberi da preservare

I suoi rappresentanti, eletti dai capifamiglia in modo democratico come portavoce di tutti gli abitanti, tutelano e gestiscono il bene comune: pascoli, malghe e, ovviamente, boschi. Gli alberi sono il patrimonio più prezioso: se ne contano ben 60 milioni, per lo più abeti rossi, tra i quali i pregiati abeti di risonanza.

Se il palazzo rinascimentale della Magnifica nel centro di Cavalese ne narra la prestigiosa storia, la segheria a Ziano di Fiemme è più che mai operativa: qui il legname proveniente dalle foreste locali viene lavorato secondo processi certificati FSC© e PECFTM. 

Fare sistema in modo concreto

E da questa affascinante istituzione nasce un modo di pensare virtuoso ma soprattutto concreto: fare – davvero – sistema per generare benessere. Una rete di aziende diverse (come StarpoolLa SportivaPastificio Felicetti, oltre a Fiemme Tremila) mettono infatti al centro lamore per il territorio, quello della Val di Fiemme. Un territorio salubre e accogliente che profuma di montagna, bosco e legno, dove il benessere scorre come linfa vitale.

Dai pavimenti agli arredi (d’affezione)...

Durabilità, relazioni affettive con gli oggetti, salubrità: sono le radici della nuova collezione di elementi di arredo Solo firmata dallo studio aledolci&co. per il progetto Disegno di Legno di Fiemme Tremila. Sei ‘oggetti d’affezione, costruiti in legno biocompatibile, custodi delle emozioni dell’abitare: cassapanca, totem, madia, tavolo workshop, tavolo lounge e tavolino.

I prodotti Fiemme Tremila migliorano la qualità dell’aria indooor

Le essenze dei pavimenti Fiemme Tremila si animano così di una verticalità inattesa, acquistano volume e danno forma a un nuovo modo di concepire l’arredamento, forte di una resistenza senza pari. Il nome Solo evoca la purezza e l’essenzialità di questa collezione realizzata, appunto, solo in legno per durare negli anni, emanciparsi da tendenze temporanee migliorare la qualità dell’aria negli ambienti interni e quindi accrescere il benessere indoor.

 

Arredi solidi e duraturi come pavimenti

La collezione Solo nasce per accompagnare la vita delle persone nel tempo. I mobili, infatti, hanno la stessa struttura in Triplostrato che caratterizza i pavimenti di Fiemme Tremila: tavole a tre strati incrociati di legno massello che assicurano stabilità, durabilità e solidità.

Sono arredi su cui si potrebbe camminare. La loro solidità rende possibili nuove relazioni, impavide e affettive, con gli elementi d’arredo, da vivere appieno, ogni giorno.

Contenitori (cerulei) di memoria

Solo esplora il valore della relazione tra persone e oggetti, il carisma di presenze concrete e naturali vive in una realtà sempre più smaterializzata e artificiale. Tutti gli elementi di arredo ospitano dei contenitori che ne testimoniano la speciale funzione di custodi della memoria. La finitura interna in color ceruleo, battezzata Blu memoria, ne attesta la specificità, cromatica ma innanzitutto affettiva.

Uno stile eclettico che gioca con contrasti

Il design degli arredi gioca con la composizione di pieni e vuoti, con il contrasto di chiari e scuri, con l’alternanza di volumi in appoggio e a sbalzo e, soprattutto, con l’accostamento di molteplici legni.

I mobili mixano infatti fino a sette essenze, diverse tipologie (rovere, noce, olmo, teak burma, larice), scelte (senza nodi, nodoso, variegato) e lavorazioni (levigato, piallato, spazzolato, piano sega).

Il risultato sono oggetti dinamici, eclettici, essenziali ma mai minimali, dove la composizione di texture, colori e superfici trasforma il legno in una sorta di tessuto: un inaspettato pattern in 3D.

Le proprietà visive, tattili e olfattive

Le proprietà visive e tattili di Solo sono impreziosite (inebriate) dalle qualità olfattive, date dall’utilizzo del trattamento brevettato BioPlus, un olio a base di cere, resine vegetali e oli balsamici dall’inconfondibile profumo naturale, che nutre il legno lasciandolo respirare nel tempo. Per pavimenti, arredi sensazioni, memorie ed emozioni fuori dal tempo.