Le superfici in legno di Itlas: una storia di rispetto per il territorio e di conoscenza appassionata della materia prima

Itlas produce pavimenti in legno prefiniti da poco più di trent’anni, ma la sua storia comincia molto prima e affonda le radici in una passione per la materia prima e nella relazione profonda fra territorio e tradizione produttiva. Una tradizione che oggi offre una base perfetta per dare vita a percorsi di sostenibilità che testimoniano una solida strategia di protezione della terra e delle sue risorse. La Foresta del Cansiglio a pochi chilometri dall’azienda ha spinto l’azienda alla scelta di lavorare la materia prima a partire dal tronco, di seguirne il ciclo di vita dall’inizio alla fine, di scegliere in prima persona gli alberi più adatti e di occuparsi direttamente di salvaguardare l’integrità della foresta. Dal taglio al pavimento finito, passando per la stagionatura del legno, il taglio in segheria e la verniciatura, ogni momento della produzione è realizzato all’interno degli spazi di Itlas. Una garanzia di un prodotto non solo di elevata qualità, ma anche di una filiera produttiva etica e controllata.

Negli anni Itlas si è specializzata nella produzione di pavimenti prefiniti a due o tre strati. Prodotti a differenti spessori che rispondono a esigenze diverse a seconda degli spazi in cui vengono posati. La collezione Tavole del Piave e Assi del Cansiglio, differiscono solo per l’essenza che caratterizza lo strato nobile Rovere nel primo caso e Faggio nel secondo, è un listone prefinito di grandi dimensioni a tre strati, per pavimenti, controsoffitti e rivestimenti, lavorato in maniera artigianale e trattato con vernici e colle ecologiche all'acqua. Nelle Assi del Cansiglio lo strato a vista è in legno nobile di faggio italiano della Foresta del Cansiglio, certificata Pefc. Il secondo è uno strato di supporto in compensato di betulla e l’ultimo strato è il controplacco in massiccio di abete ortogonale. È certificato A+ per il risparmio energetico grazie alle qualità isolanti del materiale e tutta la collezione è rifinita con vernici a base d’acqua e assemblata con colle viniliche. Tutto il processo produttivo partecipa alla definizione di un prodotto che garantisce stabilità e durata, anche in presenza di riscaldamento a pannelli.

Legni del Doge è la collezione di parquet a due strati. La superficie di essenza nobile in legno massiccio è supportata dal multistrato in betulla con incastri calibrati maschio-femmina sui quattro alti. Come per la collezione Assi del Cansiglio e Tavole del Piave , è possibile scegliere fra diversi formati, essenze e finiture. La gamma Itlas comprende anche le collezioni I Grandi Classici, che ripropone storici parquet ornamentali che celebrano l'intarsio artigianale, e Treeform, un pavimento che ricorda le forme naturali del legno.

Passione e rigore ovviamente portano all’eccellenza. Itlas ha infatti avviato negli ultimi anni molte collaborazioni con professionisti internazionali. Studio Fuksas, Marco Casamonti e Mario Botta, fra gli altri, si sono affidati al brand trevigiano per realizzare progetti sartoriali per qualunque spazio abitativo, dai rivestimenti ai mobili dell’arredo bagno. E infine c’è anche la sperimentazione sul riuso della materia prima, alla ricerca di soluzioni adatte alle emergenze del climate change. Il progetto Ecos si occupa di questa parte di innovazione produttiva per la rivalorizzazione degli scarti di produzione derivati da altri processi industriali. Nasce così Online, un pavimento della collezione Legni del Doge che mima l’aspetto della plancia unica e, contemporaneamente, contiene l’utilizzo di materia prima.