Talento, innovazione, passione, gusto per la bellezza e cura del dettaglio: il gruppo di Fiorano Modenese tra i soci di Altagamma

Ricerca della bellezza, istinto per la creatività, passione, moderna tecnologia produttiva: i prodotti Florim sono progettati e realizzati per far star bene le persone nel loro spazio. Innovazione, sostenibilità, design, heritage culturale e forte identità sono alcuni valori condivisi dal gruppo industriale ceramico emiliano e Fondazione Altagamma che dal 1992 riunisce le imprese ambasciatrici dello stile di vita italiano nel mondo. Una unità di vedute che ha permesso a Florim di essere accolta come nuovo membro. “Siamo orgogliosi e onorati di poter sostenere il prestigio della Fondazione Altagamma e di collaborare con aziende riconosciute a livello internazionale, unite da un forte spirito di collaborazione, per promuovere nel mondo l’eccellenza, l’unicità e lo stile made in Italy”, spiega Claudio Lucchese, presidente del Gruppo Florim.

L’azienda (prima industria ceramica a trasformarsi in Società Benefit e a oggi l’unica certificata B Corp) porterà il proprio contributo sul tema della sostenibilità, tra i pilastri sui quali si focalizza il piano strategico della Fondazione per il triennio 2020-2022.

“Siamo lieti di accogliere Florim fra i soci Altagamma, che raggiungono per la prima volta la quota di 113, per l’alto posizionamento raggiunto all’interno dell’industria ceramica italiana e internazionale. Florim, che rende più ampio e prestigioso il nostro panel di aziende del design, è una realtà made in Italy le cui caratteristiche sono la migliore espressione del nostro alto di gamma: radicamento sul territorio, straordinaria qualità manifatturiera e una capacità d’innovazione che ne fanno un protagonista della ceramica. L’attenzione alla sostenibilità e la certificazione B Corp sono ulteriori elementi distintivi che allineano Florim agli obiettivi strategici della Fondazione”, ha aggiunto Stefania Lazzaroni, direttrice generale di Altagamma.

Oggi, l’industria italiana del lusso vale circa 126 miliardi di euro (rappresentando circa il 10% del mercato globale), genera in media il 50% del fatturato attraverso l’export e occupa circa 1.922.000 persone tra addetti diretti e indiretti. (fonti: Altagamma, SDA Bocconi, Bain&Company).