La nuova collezione Earthtech/, design a tutta massa per la casa e l’architettura

Tra le espressioni chiave del progetto di architettura e di interior design degli ultimi anni, quella “tutta massa” è di sicuro una delle più frequenti. Indica una caratteristica particolare dei rivestimenti che consiste nel mantenere l’espressione grafica per tutto lo spessore del prodotto, rendendolo inalterabile anche in caso di una profonda abrasione della superficie. E questo, ovviamente, in aggiunta alle prerogative estetiche della superficie, che deve garantire un gusto contemporaneo e adattarsi alle esigenze più diverse del progetto finale.

In questo senso è un prodotto che porta nel mercato la propria specificità e il proprio valore di innovazione Earthtech/, l’inedita collezione ceramica di Florim ispirata a una storia primordiale, incentrata sul rispetto per l’ambiente. Si tratta di un prodotto tecnico dal design materico che richiama nel nome la sua doppia essenza: “Earth” rimanda infatti alla terra come materia senza tempo e come pianeta da rispettare e proteggere, mentre “tech” allude all’innovazione oltre che essere sinonimo di performance elevate.

La collezione è pensata per offrire un’ampia possibilità di finiture per tutte le tipologie di applicazione, dagli spazi pubblici e commerciali a quelli domestici, e si sviluppa sia nel grande formato Florim Magnum Oversize a spessore ridotto 6 mm (in quattro formati modulari fino a 120x280 cm) sia in quello tradizionale in 10 e 20 mm. Sono quattro i decori in cui è pensata: tre sono di ispirazione floreale/vegetale, uno di ispirazione geometrica.

Ma come è realizzato, in concreto, questo prodotto? Earthtech/ è una collezione in gres fine porcellanato tutta massa in cui superficie e spessore presentano la stessa estetica grazie a una tecnologia che permette di amalgamare piccoli frammenti di materiali crudi recuperati nel processo produttivo e polveri atomizzate di diverse tonalità. Questi frammenti vengono lasciati cadere sul nastro di formatura del prodotto e si distribuiscono spontaneamente per donare alla materia un effetto estetico unico in ogni lastra e impossibile da riproporre, proprio come la varietà dei colori e degli elementi della natura.

Nascono così superfici dal design materico, in cui le scaglie e i grani aggregati creano un originale effetto mélange che in fase di cottura greifica per dare vita ad un gres porcellanato solido, di qualità e ultraresistente, che non teme l’usura e che può essere utilizzato in qualsiasi contesto edilizio e in qualsiasi condizione climatica, anche la più aggressiva. Dallo stile moderno e minimalista, Earthtech/ sposa un’architettura in simbiosi con il paesaggio attraverso una proposta di colori neutri e facilmente abbinabili declinati in due famiglie estetiche che richiamano scaglie di grandi o piccole dimensioni. Le proposte cromatiche partono da una scala di grigi fino a raggiungere le tonalità più decise del giallo luminoso e del rosso-arancio.

L’osservazione del passato si unisce ad uno sguardo sempre orientato al futuro e alla costante attenzione di Florim al proprio impatto complessivo sull’ambiente. Ecco perché le superfici Earthtech/ sono allo stesso tempo un prodotto bello esteticamente, performante dal punto di vista tecnico, per sua natura sicuro e igienico e realizzato secondo i più alti standard di sostenibilità per assecondare le più moderne tendenze green dell’abitare.

Prima industria ceramica ad essere Società Benefit e a oggi unica certificata B Corp, Florim è scrupolosa e attenta al proprio impatto ambientale con 50 milioni di euro investiti negli ultimi 9 anni in ambito green.