Trasparente, tecnologico e artigianale allo stesso tempo. Le nuove nuance ispirate ai paesaggi della Toscana

Ricerca, tecnologia, fattore umano. Quella del Cristalmood, l’invenzione con cui antoniolupi dà forma ad alcune tra le creazioni più celebri del marchio, è la storia di un materiale che vive all’incrocio tra mondi diversi, artigianato e industria. Perché se questo materiale di cui sono fatti lavabi, vasche e accessori è frutto di una indagine tecnologica, la lavorazione che rende unico ogni prodotto è artigianale: la resina, allo stato liquido, viene colata manualmente negli stampi. Una volta estratti, gli oggetti vengono rifiniti mediante carteggiatura e lucidatura.

Un processo lungo e complesso che elimina tutte le imperfezioni e dona lucentezza ai prodotti. Grazie a questo processo artigianale, ogni lavabo, vasca o accessorio in Cristalmood è unico e irripetibile. Ognuno caratterizzato da lievi differenze di colore, di dimensione e di spessore o da piccole bolle d’aria che danno carattere e autenticità.

Oggi, antoniolupi arricchisce la gamma del Cristalmood con quattro nuovi colori, ispirati ai paesaggi toscani e sviluppati da Andrea Lupi e Gumdesign per arricchire il campionario Cristalmood_021. Si tratta di Mostato, Barrique, Vespero e Notturno. Mostato è un rosso denso, non ancora fermentato come il mosto, che ricorda melograni maturi e fiori scarlatti. Racchiude le sfumature delle foglie autunnali: il rosso dell’acero, il bronzo del rovere e del frassino, il purpureo dei faggi. Come affinato in botte, Barrique custodisce le note dei legni fruttati, della vaniglia e delle spezie. Richiama le tonalità del bosco e dell’autunno. Evoca il crepitìo nel camino e i racconti intorno al fuoco.

Vespero coglie il momento che precede il nascondersi del sole sotto l’orizzonte. Un istante che ci irradia con l’intensità della gamma cromatica dell’arancione: dall’arancio acceso al mattone e all’arancio bruno. Notturno contiene la profondità del blu e l’invisibile dell’oscurità. È il colore della notte e della sua immensità. Una tonalità misteriosa che ci conduce in oniriche divagazioni.

I nuovi colori Cristalmood si aggiungo alle tredici cromie già in catalogo (Ambra, Petrolio, Ginger, Ocra, Nebbia, Bottiglia, Cobalto, Lime, Sangria, Fumé, Ceruleo, Oleo e Gran Cru). Trasparente come il cristallo e resistente come la pietra, il Cristalmood è composto da resina poliestere di alta qualità e pigmenti coloranti. Il risultato è un materiale versatile, anticorrosivo e a prova di graffi, oltre che atossico, ripristinabile e riciclabile. Grazie alla sua composizione, permette di creare oggetti più leggeri di circa il 30 per cento rispetto a quelli realizzati con altri solid surface.

La sua trasparenza restituisce all’acqua il ruolo da protagonista della stanza da bagno e la versatilità permette inediti accostamenti con il marmo, il legno o il sughero. Sono realizzati in Cristalmood i lavabi Ago, Albume, Opale, Senso, Vitreo, Borghi, Astro, Aura, la vasca Reflex e i vasi da fiore Asa, Nisi, Masa.