Il sistema modulare Freedhome® di Caccaro esalta la versatilità degli spazi, unendo tecnologia brevettata ed estetica su misura

Mai come in questo anno e mezzo abbiamo messo in discussione il concetto, fino a qualche tempo fa tanto celebrato, di casa fluida. Prima della pandemia, amavamo gli ambienti senza soluzione di continuità, open space per tutti destinati a qualsiasi uso. Il lockdown ci ha fatto riscoprire il bisogno di intimità, la necessità di segnare un confine tra gli ambienti.

Dividere senza escludere è diventata la prima richiesta agli interior: per i loro progetti, sempre più simili a rompicapo, trovano alleati importanti nei sistemi modulari come Freedhome® di Caccaro. Un abaco di soluzioni versatili e personalizzabili che permettono di creare continuità tra le stanze mantenendo un principio di separazione, senza rinunciare alla polifunzionalità. Sfruttando - altra esigenza fondamentale - ogni centimetro a disposizione, anche nelle case dalla conformazione più difficile.

“La pandemia ha anche messo al centro l'importanza degli spazi multifunzione, soprattutto quando si tratta di case con metrature compatte” spiega Pierluigi Caccaro, Presidente dell’azienda. “Un living, oltre a essere spazio della socialità, diventa spazio per lo smartworking, l'ingresso è filtro tra interno ed esterno ma deve prevedere anche uno spazio di contenimento. Freedhome®, un sistema brevettato, con le sue soluzioni modulari altamente personalizzabili, diventa un alleato in questa nuova visione della casa”.

Il sistema non è stato progettato sulla base della tradizionale divisione tra zona giorno e zona notte, ma secondo le funzioni a cui deve rispondere. Il modulo scrittoio, per esempio, trasforma qualsiasi ambiente della casa in uno spazio smartworking. La soluzione terminale con panchetta abbinata ai moduli contenitivi ad anta battente unisce la funzione di filtro dello spazio ingresso a necessità più chiaramente contenitive. “I vari mesi di lockdown” aggiunge Caccaro “ci hanno messo di fronte a un altro tema cruciale: il benessere degli spazi. Un benessere dato dalla loro razionale organizzazione e dall'attenzione alle finiture”. In entrambi i casi l’azienda può dire la sua. Freedhome®, infatti, non nasce solo come sistema di contenimento, ma anche come strumento di divisione degli ambienti senza necessità di opere in muratura. Il passaggio porta è un perfetto esempio di questa sua funzione: applica le grandi potenzialità del sistema brevettato di apertura totale a un modulo che può essere abbinato a tutti gli altri elementi del sistema. Freedhome®, in questo caso, diventa una vera e propria parete contenitiva.

Il tema delle finiture ha avuto un ruolo importante nello sviluppo del nuovo sistema Wallover®. “Non si tratta solo di una questione estetica, ma anche di come la materia può cambiare il carattere di uno spazio”. La setosità dei laccati, il calore delle essenze, la naturalezza della pietra evocata dalla finitura Kera, i riflessi metallici dell'Oxid, provocano sensazioni diverse a livello visivo e tattile e mutano lo spirito di uno spazio.

L’esigenza di sfruttare al meglio le metrature, specialmente quando non generose, è ancora più sentita in un Paese come l’Italia con un patrimonio immobiliare antico, spesso difficile da adattare alle esigenze dei progettisti. “Questo dato di fatto è uno dei cardini della progettazione e dello sviluppo dei nostri sistemi. L'organizzazione in ottica 4.0 dei nostri tre impianti produttivi ci permette di assecondare questa esigenza. Freedhome®, a differenza di quanto si potrebbe credere, dà il meglio di sé negli spazi difficili, angusti, lì dove non si riesce a immaginare il contenimento. La maggior parte delle case in cui viviamo non sono perfette. Ogni immobile ha un suo retaggio storico da cui è difficile liberarsi. Il nostro obiettivo è di liberare il potenziale estetico e di contenimento di ogni parete di queste case”.

La componente tecnologica, e i brevetti che Caccaro riversa nelle sue soluzioni, sono un altro elemento distintivo del marchio: Il sistema di apertura totale che riduce il raggio di apertura e l'ingombro delle ante, la posizione del montante nel modulo ad angolo che ottimizza l'utilizzo del suo spazio interno, i led interni di Freedhome® che illuminano senza mai accecare: “Tutte soluzioni in apparenza semplici che dietro nascondono anni di studio e ricerca. Per noi non esiste l’estetica svincolata da una funzione. In questo la tecnologia ci aiuta. La qualità delle cerniere e degli altri componenti tecnici del prodotto sono fondamentali per rendere utili e affidabili i nostri moduli. Le possibilità pressoché infinite di personalizzazione e la velocità nella gestione dell'ordine, le nuove opportunità dei brevetti che risolvono, in modo nuovo, problemi concreti. Coniugare bellezza e funzione per noi è una scelta naturale”.