La nuova collezione di Carlo Colombo per antoniolupi, eleganza e modularità per sconfinare nel living

In principio era il bagno, un ambiente di servizio che, con il tempo, è diventato sempre più emblematico della casa contemporanea. Specie da quando, intorno alla metà degli anni Ottanta, ha iniziato a emanciparsi fino a divenire lo spazio in cui mettere in scena la centralità del corpo e la cura di sé: in una parola, il luogo del benessere.

In questa evoluzione, il made in Italy non poteva non dire la sua da protagonista, puntando sul design per generare esperienze estetiche e sensoriali in grado di soddisfare le esigenze più diverse. Eleganza e modularità sono le caratteristiche di un’accoppiata vincente iniziata quasi vent’anni fa e che dura ancora, quella tra antoniolupi e Carlo Colombo. Insieme, l’azienda toscana e l’architetto e designer lombardo tessono dal 2003 un filo in grado di rendere il bagno sempre più protagonista, attraverso arredi ampliati nei materiali e nelle finiture fino ad abbracciare l’area living, a sottolineare la continuità abitativa tra il bagno e il resto della casa, nel segno della raffinatezza.

Bemade, il più recente sistema modulare per arredare l’ambiente bagno, firmato da Colombo per antoniolupi, arriva dopo la collaborazione che aveva dato vita alle collezioni Materia del 2003, Pantarei del 2006 e Bespoke del 2016. Proprio Bespoke, cinque anni fa, aveva anticipato l’attitudine a composizioni in grado di plasmarsi sulle esigenze e i gusti più ricercati, con le sue forme semplici e lineari, grazie a elementi essenziali in composizioni sempre diverse e personalizzate in grado di vestire anche la zona living. Oggi, Bemade è l’evoluzione coerente di Bespoke, dal quale eredita la purezza della forma e la flessibilità compositiva, pur nel rispetto del segno rigoroso ed essenziale.

L’evoluzione che ha portato a Bemade sta proprio nell’estremizzazione del concetto di cornice, come nella possibilità di offrire ancora maggiori chance di personalizzazione dei volumi per dare ulteriore identità allo spazio, in un dialogo con gli elementi architettonici del bagno e non soltanto. Tutti i mobili e le colonne di Bemade sono provvisti su richiesta di illuminazione a Led all’interno dei cassetti, dei mobili delle colonne e dei vani a giorno, con la particolarità della collocazione della luce in fondo ai ripiani, per un maggiore effetto di profondità ed eleganza.

“Con la collezione Bemade, abbiamo valorizzato il perimetro rigoroso del mobile che delimita la superficie – spiega Andrea Lupi, Ceo di antoniolupi - la cornice diventa protagonista e valorizza un’immagine, un segno che esprime il rigore creativo dell’uomo ed esalta il senso della misura, il valore delle proporzioni, la bellezza intrinseca dell’equilibrio. Sono sempre molto lieto di lavorare con Carlo Colombo, insieme abbiamo realizzato prodotti straordinari che hanno fatto la storia dell’arredobagno, come in questa collezione dove un segno grafico diventa tratto distintivo del progetto per affermare uno stile, per disegnare composizioni fatte di pieni e vuoti, di accostamenti cromatici ricercati, di riflessi e giochi di luci e ombre”.

Alle finiture delle cornici già disponibili in Bespoke (bronzo, titanio, zirconio e champagne) si aggiungono in Bemade il nero opaco, il bianco opaco e la possibilità di verniciare nel campionario dei colori antoniolupi, in linea con le tendenze dell’interior contemporaneo. Alla gamma, ampia, di frontali anta (vetro argentato naturale, fumè o bronzo, vetro riflettente, vetro acidato fumè o bronzo, vetro trasparente fumè o bronzo, vetro naturale o cannettato, laccati come da ns campionario colori), si aggiungono anche le essenze legno e i vani a giorno che guardano all’area living.