Ispirati agli anni ’80, il divano Klippan e la poltrona Poäng tornano in una nuova versione che racconta di una ritrovata socialità, all’insegna della funzione e della versatilità

Luglio 2024 si apre con una nuova – doppia – release di Ikea, che rinnova due noti prodotti, reinterpretati in chiave contemporanea: il divano Klippan e la poltrona Poäng, due icone senza tempo che da oltre 40 anni arredano le case di tutto il mondo e che, proprio per questo, desideravano rinnovarsi.

Design moderno e divertente, forme geometriche e colori primari rimangono, come ci ha sempre abituati Ikea. A evolvere, sono le pratiche d’uso: maggiore proattività e comfort votato alla convivialità.

La capacità di rinnovarsi rimanendo sempre sé stessi

Sanno soddisfare i più disparati stili di vita e lo fanno fondendo la funzione con il comfort, l’estetica minimale e la semplicità di fruizione: con un DNA semplice ma inconfondibile gli arredi e i complementi Ikea continuano a rinnovarsi.

Raccontando di un ritrovato senso di socialità, il designer giapponese Noboru Nakamura ha portato ai due pezzi iconici del catalogo IKEA una ventata di aria fresca, pur mantenendo fede all’essenza del brand e ai suoi principi: minimalismo e funzione, estetica e comfort.

Klippan e Poäng si rinnovano, dunque, rimanendo devoti a quell’entusiasmante energia, tipica degli anni ’80, che si riflette in un design curato ma iper-funzionale, ora reso ulteriormente contemporaneo.

Le nuove caratteristiche della poltrona Poäng

Il nuovo volto di Poäng varia in un aspetto minimo nell’estetica, ma fondamentale nell’utilizzo: lo schienale si abbassa, diventando più ospitale e aperto alla conversazione. Un dettaglio progettuale che permette a chi si siede sulla poltrona di mettersi comodo e chiacchierare, discutere, confrontarsi, senza cadere nella tentazione di appisolarsi.

Già disponibile in versione bimbo, l’iconica poltrona riprogettata da Nakamura – lo stesso designer che l’aveva disegnata negli anni ’70 – evolve dunque in una direzione conviviale: se, prima, il suo design era stato pensato per cullare e rilassare, oggi diventa sinonimo di socialità.

Con un intervento deciso, Nakamura ha eliminato il poggiatesta e, abbassando leggermente il sedile, ha dato vita a una poltrona più contemporanea: le dimensioni sono contenute e la nuova seduta invita a una fruizione attiva, pur mantenendo le note caratteristiche di oscillazione e comfort.

Klippan, un divano per tutti

Si dice che sia per due, ma anche due e mezzo: complici il suo intramontabile schienale ampio, i braccioli larghi e le linee essenziali è un divano che si presta ad accogliere anche qualcuno in più. A tutti questi elementi si aggiungono le fodere: morbide e intercambiabili, sono sempre state apprezzatissime dalle giovani famiglie, che tra gioco sfrenato dei più piccoli e macchie impreviste hanno sempre scelto la comodità di poterle lavare senza stress.

A piacere, inoltre, sono da sempre gli angoli arrotondati e i colori netti, oggi rinnovati. Il nuovo Klippan torna infatti nei toni primari brillanti del rosso, del blu e del giallo, completato dalle nuove fodere confezionate in comode borse di tessuto, facili da trasportare.

Sinonimo di un design democratico, che sa soddisfare i più disparati stili di vita, Klippan incarna molto bene i valori Ikea, che con icone e nuovi arrivati sa sempre come soddisfare le esigenze di tutti.