Margraf amplia la propria offerta per pavimenti e rivestimenti in Modulmarmo lanciando i nuovi formati Maxi

Con l’intento di creare superfici raffinate ed eleganti adatte a tutti gli ambienti domestici, dal bagno alla cucina, dalla zona living alle camere da letto, Margraf ha sviluppato soluzioni all’avanguardia ed ecosostenibili per ampliare la propria offerta di marmette modulari (Modulmarmo) realizzate dalla materia prima estratta dai propri giacimenti. Nascono così gli innovativi formati maxi che soddisfano la sempre crescente esigenza di una resa estetica adeguata all’unicità di un prodotto naturale e prezioso come il marmo. La continua ricerca in tecnologie di ultima generazione per la lavorazione con minimo scarto del suo pregiato marmo ha consentito all’azienda vicentina di dare nuove fattezze a questo straordinario materiale. Le piastrelle in modulmarmo, molto adattabili e mai banali, richiedono una posa semplice e veloce. Destinate a durare a lungo nel tempo, impreziosiscono abitazioni private, così come hotel, uffici e luoghi pubblici. Spessore e peso ridotto facilitano il trasporto.

A colpo d'occhio

Che cos’è?
Il nuovo Modulmarmo formato Maxi è una marmetta modulare da 91,4x 45,7 cm, con spessore ultrasottile di 1 cm.
Qual è il suo concept progettuale?
Declinare un materiale eccezionale come il marmo, secondo le tendenze più moderne dell’interior design.
Come è fatto e con quali materiali?
È disponibile in diverse tipologie di marmo bianco: Bianco Carrara, Bianco Gioia, Calacatta, Bianco Statuario, Bianco Statuarietto.
Come viene prodotto e dove?
Si tratta di un prodotto seriale in marmo, lavorato nello stabilimento a Badia Calavena (Vr) di Margraf, azienda che si inserisce tra i leader mondiali in questo specifico settore.
Come viene realizzato?
È necessario un processo industriale ad alta tecnologia.
Cos’ha di speciale?
Sono numerosi i contenuti d’innovazione delle marmette: hanno spessore ultrasottile; sono prelucidate e pronte all’uso; prevedono facilità di posa grazie ai lati smussati; hanno peso ridotto; e infine, grazie al formato modulare, facilitano un utilizzo razionale.
Com’è?
Versatile, sottile, elegante.