Strumento di lavoro per progettisti, la nuova edizione di Acqua Collection racconta la continua ’esplorazione’ in ambito design di Fantini, di recente premiata anche per un'architettura speciale (e accogliente). Il fil rouge? L'acqua, naturalmente

Diverse le novità per Fantini, solida realtà industriale che si distingue per la continua ricerca tecnologica e formale che da più di cinquant'anni le permette di creare prodotti inediti nel panorama internazionale della rubinetteria e delle docce.

Fedele alla sua filosofia, ‘dare all'acqua la forma migliore’, progetta infatti prodotti di alta qualità come fossero esemplari unici, curandone, in ogni minimo dettaglio, il disegno, la funzionalità, la scelta dei materiali e delle lavorazioni.

Lo stesso approccio progettuale e la stessa cifra stilistica, pulita e sofisticata, distingue le architetture aziendali che portano la firma di Piero Lissoni. Sia per il progetto di ampliamento e rinnovamento dell'headquarter dell'azienda sia per il ricercato boutique hotel Casa Fantini lake time, entrambi a Pella, sulle sponde del Lago d'Orta, Lissoni ha saputo interpretare  la volontà di Daniela Fantini, ad dell'azienda, realizzando interventi distintivi e rispettosi del contesto in cui sono immersi. Al centro (sempre) l'acqua.

Utile ed elegante strumento di lavoro per architetti e progettisti, la nuova edizione di Acqua Collection – disponibile in versione cartacea e consultabile online in formato pdf con accesso al sito www.fantini.it – racconta la continua esplorazione’ di Fantini in ambito design e la particolare attenzione posta nella produzione di rubinetteria e sistemi doccia evoluti curata in ogni dettaglio e realizzata grazie impiego di materiali di qualità e finiture di nuova generazione. 

Realizzata con grande cura, stilistica e funzionale, per presentarsi’, Acqua Collection si affida alla bellezza naturale e placida dei luoghi in cui ha sede l'azienda e che più la rappresentanoLe stagioni e la luce differente durante il giorno rendono lo scenario con vista lago sempre diverso, sorprendente.

Il sommario declina le differenti collezioni, dall'eleganza sobria e dallo stile senza tempoesito della collaborazione con architetti autorevoli nel panorama internazionale. Come Icona, la serie di rubinetti disegnata da Vincent Van Duysen che coniuga la memoria del passato a un'allure contemporanea o Milano, la collezione long seller disegnata da Franco Sargiani dal tratto particolarmente distintivo: il segno grafico è dato da forme cilindriche tagliate da una lastra.

Stainless Steel è la sezione dedicata al materiale sostenibile per eccellenza: l'acciaio inossidabile, con cui Fantini realizza una gamma di oltre 250 prodotti in acciaio inossidabile, AISI 316 e 316L

Materiale eccellente sia sotto il profilo della qualità sia per quanto riguarda la sicurezza, l’acciaio inossidabile, ecologico e riciclabile, garantisce lunga durata, massima igiene e facilità di pulizia; inoltre mantiene le sue caratteristiche nel tempo grazie a un’alta resistenza alla corrosione degli agenti esterni.

Oltre alle certificazioni prodotto e i premi, su Aqua Collection vengono approfondite le esclusive finiture PVD  Matt Gun Metal, Matt Copper, Matt British Gold, Nickel  ottenute con trattamento PVD (Physical Vapor Deposition), letteralmente “deposizione fisica attraverso vapore”.

Ma le novità in casa Fantini non finiscono.

Casa Fantini, il boutique hotel con solo 11 camere progettato da Piero Lissoni a Pella, ha ricevuto di recente il Premio Giovani Imprese Altagamma per la categoria hotellerie (leggi qui).

Lo stile contemporaneo e soft, un mix equilibrato di design e dettagli d’epoca, si rivela la mise en scene ideale per rubinetteria e sistemi doccia Fantini: in questa location è possibile apprezzarli facendone una diretta esperienza nei bagni, nell'area wellness e relaxing. Il cuore di Casa Fantini è però la lounge, intima e inondata di luce: da qui la vista accarezza il giardino e si spinge oltre verso il lago d'Orta.

Spiega Daniela Fantini: “Questo intervento è nato per passione, con l’intenzione di provare a restituire al territorio una soluzione di comfort e relax. Mi piaceva l’idea di contribuire con un progetto importante alla valorizzazione del luogo in cui sono nata e cresciuta, creando un progetto interessante che potesse essere occasione per fare scoprire il nostro lago, la quiete, l’architettura, il paesaggio”.

Vedi
anche
Lema
Danese