Radiatori e scaldasalviette per l’ambiente bagno: personalizzazione, sostenibilità e comfort

Garantire la temperatura ideale e mantenere caldi teli, asciugami e accappatoi sono tra le principali funzioni di un radiatore per l’ambiente bagno. Se poi il termoarredo è impreziosito dal design e dalla possibilità di personalizzazione grazie a colori, finiture, dimensioni, funzioni, il corpo scaldante diventa un elemento d'arredo che valorizza ambienti e spazi. Flessibilità, modularità, sostenibilità sono le parole d'ordine del design contemporaneo, a garanzia della massima funzionalità e comfort. La ricerca su materiali e sistemi sempre più innovativi e performanti, cerca di dare risposte a queste esigenze. L'aspetto estetico, progettato in armonia con risparmio energetico e buona resa del calore (funzioni primarie di un buon impianto scaldante), rappresenta il plusvalore che conferisce al radiatore il ruolo di protagonista nella zona bagno.

Estetica e funzione

Dalle forme scultoree di collezioni come Android, alla purezza di linee di Teso, fino all'interpretazione contemporanea del tema dello scaldasalviette, nel caso di Pioli, V8 e Pieno, Antrax IT ha proposto negli anni un’ampia offerta, con una forte cura nel design, nei dettagli, nei materiali sostenibili e nelle sue proprietà di risparmio energetico.

Effetto tridimensionale

Android è un profilato di alluminio 100% riciclabile piegato e ripiegato per ottenere un effetto tridimensionale, con una sequenza dinamica di angoli e linee. Firmato da Daniel Libeskind, per il suo funzionamento richiede un ridotto contenuto di acqua, con un’elevata efficienza termica e la possibilità di entrare a regime rapidamente. Disponibile con funzionamento idraulico o elettrico, in orizzontale o verticale, con o senza maniglione e in una delle duecento varianti cromatiche.

Geometria minimale

Disegnato da Dante O. Benini e Luca Gonzo, anche Teso è realizzato a partire da un estruso di alluminio 100% riciclabile, con larghezza standard di 25 cm e tre possibili altezze (150, 170 e 200 cm). La piastra è liscia e presenta una geometria minimale, valorizzata dall’inserimento di un sottile braccio metallico a sezione circolare sul quale è possibile appendere accappatoi o salviette. Il maniglione, in finitura cromo, è disponibile tono su tono con il corpo scaldante o a contrasto nelle nuance disponibili. Può essere installato in orizzontale o in verticale e, in quest’ultima configurazione, è disponibile in versione idraulica o elettrica.

Archetipo della scala

Pioli nasce dalla creatività di Andrea Crosetta e rievoca l’archetipo della scala, dai cui elementi funzionali alla salita/discesa prende nome. È composto da due elementi verticali in acciaio al carbonio, guide alle quali sono saldati i ‘pioli’ a sezione rettangolare, raggruppati in serie da tre. Personalizzabile in oltre 200 colori e in due larghezze, può essere appoggiato a terra o installato a parete, nella sola versione verticale con funzionamento ad acqua o elettrico.

In coppia o singoli

V8 assolve unicamente la necessità di mantenere calde le salviette, con pochi tubolari orizzontali e un’intelaiatura leggera. Pieno presenta una trama fitta, interrotta da un vuoto in corrispondenza della mezzeria per facilitare l’inserimento degli asciugamani, e una potenza termica rilevante. Possono essere utilizzati in coppia o singolarmente, con solo orientamento verticale, scelti in una delle finiture colore proposte, ad acqua o elettrici.