Un progetto di Ron Arad con Citco e iGuzzini illuminazione. Cortile d'Onore - Università degli Studi di Milano

La costante sperimentazione di Ron Arad sui materiali si applica alle potenzialità applicative ed espressive del marmo statuario bianco carrara che guarda al futuro grazie a tecnologie e know-how sempre più performanti.

Come si costruisce una canzone d’amore? Così Ron Arad racconta la genesi della sua opera in marmo statuario Bianco Carrara, dalle forme avvolgenti e sinuose, realizzata dall’azienda veronese Citco e con l'illuminazione curata da iGuzzini illuminazione, nel Cortile d’Onore per la mostra Interni Design Re-Generation.

“Il twist di Love Song è iniziato durante il periodo del lockdown, quando sono stato contattato dalla Citco che mi ha chiesto se avessi potuto dare loro qualcosa di difficile da fare. A volte si scopre che le idee migrano e si sviluppano da un progetto all’altro e da un medium ad altri. Il palindromo visivo Love Song è iniziato come un’idea grafica per poi passare all’inchiostro e alla pittura e infine a un materiale tridimensionale.

È stata una sorpresa estrapolare un ritaglio (con water jet, taglio laser) della scritta calligrafica di ‘love’, capovolgerlo e leggerlo ‘song’! Non ci è voluto molto tempo per pensarne la traduzione in acciaio inox e cor-ten. Ma durante il processo realizzativo è germogliata un’altra idea: la parola Amore poteva essere estrusa e distorta in modo che da un lato dello stesso oggetto solido in marmo si leggesse ‘love’ e dall’altro si leggesse ‘song’”. Detto, fatto. Per la gioia dei nostri occhi.