Un progetto di Piero Lissoni per Sanlorenzo. Cortile d'Onore - Università degli Studi di Milano

L’installazione di Piero Lissoni rende visibile quello che spesso rimane nascosto dietro l’opera realizzata: il cantiere in cui tutto ha preso forma, tra ricerca, tecnologia e nuove sfide ambientali.

Piero Lissoni. Ph. Veronica Gaido

"È come se avessimo trasportato nel Cortile d’Onore un pezzo di cantiere in cui vengono costruite le barche. Sembra che gli yacht nascano sotto i cavoli, ma la verità è che dietro di essi c’è il lavoro di tante persone, oltre che la ricerca, la conoscenza e la tecnologia di una complessa realtà industriale all’avanguardia, attenta anche a ridurre l’impatto ambientale per accogliere le nuove sfide legate alla sostenibilità. Quindi ‘un design consapevole per un futuro nuovo’, uno dei temi che la mostra INTERNI Design Re-Generation vuole esplorare".

Così Piero Lissoni illustra il concept di Fabbrica, l’installazione pensata per Sanlorenzo, formata da una grande impalcatura realizzata con tubi Innocenti che, attraverso un percorso di rampe in lamiera zincata mandorlata, conduce a una pedana in legno nautico che evoca la forma e i materiali del deck di una nave.

L’idea di ricreare l’esperienza di salire su uno yacht con la sua affascinante visuale sopraelevata, in questo caso, si riconduce alla possibilità di cogliere nuovi punti di vista dell’Università degli Studi. Di notte l’installazione illuminata da led posizionati verticalmente sulla struttura tubolare ne amplifica l’impatto scenografico.