Una panchina frutto della fusione di diverse conoscenze e tradizioni accoglie le persone in ogni clima e stagione

CORTILE D’ONORE, UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI MILANO - Una panchina ‘bifronte’ che combina forme diverse di conoscenza e tradizioni, favorendo la socializzazione negli spazi pubblici. Indipendentemente dal clima.

La panca Sit Together fa parte del progetto di una nuova gamma di arredi urbani che si adattano al cambiamento del clima, progettati dello studio multidisciplinare berlinese Topotek 1 con il supporto di MDT-tex. Il prototipo presentato nel Cortile d’Onore è il risultato dell’unione formale tra la classica panca europea e la torre del vento di antica tradizione persiana: una panchina accogliente a ogni ora del giorno e in ogni stagione, su cui potersi accomodare e poter socializzare.

Da una parte presenta un lato caldo, più scuro, dall’altra uno fresco più chiaro, mentre la torre protegge dal sole.

Con il caldo, i nebulizzatori posti alla sommità della torre raffreddano l’aria calda e la dirigono verso il basso, dove si viene a creare una leggera brezza che fluisce dai fori posti sopra la base. In inverno, la superficie scura della panca ha la funzione di assorbire e trattenere il calore del sole. Il progetto nasce da una riflessione sulle nuove esigenze e comportamenti sociali imposti dai cambiamenti climatici.

Il prototipo di arredo urbano è progettato in collaborazione con MDT-tex e realizzato con il supporto di Mapei. Ha un diametro di 5,80 m e un’altezza di 5,50 m ed è realizzato in calcestruzzo. Il rivestimento in terrazzo alla veneziana (E. Raiss GmbH + Co. Baustoffhandel KG) sfuma dalla tonalità granito scuro del lato caldo della panca a quella chiara del travertino sul lato freddo. La torre cava è in alluminio.