L'immagine di Cross Vision è di Guido Scarabottolo: l'illustratore l'ha ideata per l'installazione che, nell'Aula Magna dell'Università degli Studi, celebra i 70 anni di Interni, progettata con AMDL Circle

Un vulcano in eruzione, simbolo di vitalità e dinamismo.

L’immagine di Guido Scarabottolo che è diventata l’identity di Cross Vision è anche il cuore dell’installazione concepita da AMDL Circle e Michele De Lucchi con l’illustratore che celebra i 70 anni di INTERNI nella Hall dell’Aula Magna dell’Università degli Studi.

Leggi anche: Diorama Interni 70

In scena, un grande diorama con sette montagne, ognuna simbolo di una decade di storia di Interni.

All’interno di ciascuna, il racconto delle sette decadi continua attraverso 700 copertine che, unite graficamente, sono proposte ai visitatori sotto forma di poster, completando così l’intero scenario narrativo che culmina con l’immagine del vulcano.

“Con il mese di aprile INTERNI inizia ufficialmente le celebrazioni per i suoi primi 70 anni di pubblicazione, un denso percorso che ha documentato, interpretato e promosso le evoluzioni del progetto di architettura, interior e design nel mondo”, spiega Gilda Bojardi.

“In questi sette decenni abbiamo avuto la fortuna di condividere la fantastica e avventurosa storia del design e dell’arredamento italiano, il famoso Made in Italy, e abbiamo seguito da vicino la crescita che questo ha saputo esprimere grazie all’opera di geniali uomini e donne di cultura, di architetti e designer, di imprenditori intuitivi e coraggiosi. INTERNI è maturata con il design.

Con un impegno sempre più preciso nella comunicazione della cultura del progetto a livello internazionale, INTERNI ha sviluppato un sistema di pubblicazioni parallele che ha trasformato la rivista mensile da élite-media a mass-media. Nella sua attività rientrano anche l’ideazione e il coordinamento di eventi e mostre, organizzati nella logica di favorire un incontro tra chi progetta, chi produce, chi distribuisce e chi divulga”.

L’installazione è realizzata con un sistema a incastro di profili in cartone pressato che sostengono i pannelli in cartone alveolare sui quali sono riprodotti i disegni di Guido Scarabottolo.

Un ampio tappeto in sisal naturale accoglie e tiene unito il racconto che coniuga disegno, arte e architettura.