All’interno di due edifici storici dell’ex fabbrica di sigari fiorentina saranno ricavate 45 residenze firmate da Patricia Urquiola e da studio q-bic. E intanto il giardino pensile ideato da Antonio Perazzi cresce

Prosegue il progetto di riqualificazione urbana di Manifattura Tabacchi: all’interno di due edifici storici saranno ricavate 45 unità abitative firmate da Patricia Urquiola e da studio q-bic. Ma non solo, Officina Botanica, il giardino pensile progettato dal paesaggista Antonio Perazzi, sta nascendo, o meglio crescendo, sul tetto dell’edificio centrale della Factory.

L’Officina Botanica by Antonio Perazzi

Il nuovo paesaggio bucolico ideato da Antonio Perazzi avrà vita autonoma e creativa in Manifattura: lo scenografico giardino pensile posto sul tetto dell’edificio centrale sarà uno spazio verde aperto al pubblico che conterà 100 alberi, 1.300 tra arbusti e perenni e 250 mq di piante tappezzanti.

Tre fasce di vegetazione lussureggiante daranno vita a una vera e propria giungla urbana: cascate di fiori leggeri, cespugli dalle foglie aromatiche e piante della tradizione orticola fiorentina ad innescare un rinascimento dell’arte dei giardini.

In cosa consiste il progetto di Manifattura Tabacchi

Ambizioso progetto di riqualificazione urbana, Manifattura Tabacchi sta trasformando l’ex fabbrica di sigari di Firenze in un nuovo quartiere contemporaneo, aperto, connesso e sostenibile dove vivere, lavorare e ispirarsi.

Entro il 2026 è previsto il recupero della storica area industriale composta da 16 edifici per un totale di circa 110.000 mq, riconfigurati in spazi commerciali e direzionali, culturali e di formazione, aree residenziali, hospitality e verdi pubbliche, oltre a un parcheggio.

Leggi anche: Pensieri alla mano in Manifattura Tabacchi

Il primo sviluppo residenziale

All’interno di due edifici storici saranno ricavate 45 unità residenze ad alto tasso di design, grazie a un’opera di riqualificazione che punta a preservare l’architettura originaria, rielaborandola in chiave contemporanea e sostenibile.

I due progetti, sviluppati su una superficie di 25.000 mq che comprendono residenze, spazi commerciali, amenities e spazi pubblici, sono firmati da Patricia Urquiola e dallo studio fiorentino q-bic. La fine dei lavori è prevista a dicembre 2023.

Un concetto di abitare inedito a Firenze

Il lancio delle residenze di Manifattura Tabacchi segna una nuova fase della storia di questo progettospiega Michelangelo Giombini, Head of Product Development e Ceo MTDM. I nuovi appartamenti ricavati negli edifici storici propongono un concetto di abitare inedito a Firenze, prossimo al centro storico e con facile accesso alle infrastrutture della città, al verde del parco e a una serie di servizi appositamente pensati per i futuri residenti.

I progetti di q-bic e Patricia Urquiola offrono una prima eccezionale interpretazione degli spazi ex industriali rinnovati in chiave contemporanea e tecnologica, nel pieno rispetto dell’architettura originaria: loft d’ispirazione industriale e appartamenti di ricerca, spaziosi e luminosi, pensati per accogliere un gruppo speciale di persone alla ricerca di residenze uniche nel loro genere e impaziente di immergersi nella comunità creativa e internazionale che già anima il quartiere.

Anilla by Patricia Urquiola

L’edificio 7, originariamente destinato a magazzino, si sviluppa su quattro piani e si affaccia verso la Piazza dell’Orologio. Sulla facciata principale è inserito un grande bassorilievo dello scultore Francesco Coccia I tipici tratti industriali del fabbricato vengono valorizzati e integrati nei nuovi appartamenti.

Ampie finestre, doppie altezze, soppalchi, pedane e terrazze creano connessioni inaspettate tra interno ed esterno. Colori, finiture e materiali rispettano ed esaltano l’identità storica dell’edificio, dando vita a originali contaminazioni di stili. L’interior design si distingue per la fluidità di spazi e forme, in rapporto dinamico con il paesaggio.

Il nome Anilla richiama l’identità dell’operaia (Anilladora) che all’interno della Manifattura aveva il compito di mettere l’anilla (la fascetta) ai sigari evocata anche dalla forma curvilinea dell’edificio stabilendo così un forte legame con il genius loci.

Puro by q-bic

L’edificio 12, costruito negli anni Venti in stile industriale del tardo Ottocento, era originariamente adibito al confezionamento e inscatolamento dei prodotti finiti. Si tratta del fabbricato più antico del complesso, unica preesistenza al momento dell’avvio del cantiere negli anni Trenta.

La riqualificazione mira a preservare e a valorizzare ogni aspetto dell’architettura industriale: dalle imponenti capriate metalliche che sostengono il tetto a falde, ai serramenti originali in legno, fino agli intonaci materici.

Una fitta vegetazione caratterizza gli spazi esterni del ballatoio e delle terrazze a tasca ricavate sul tetto: un richiamo al verde spontaneo cresciuto tra gli edifici negli anni di disuso. Tutto nel progetto si riduce all’essenziale, alla ricerca di un esito autentico. Da qui il nome Puro, che in spagnolo significa sigaro.

Spazi amenities e commerciali

A disposizione dei futuri residenti di Puro e Anilla sono previsti spazi amenities a uso esclusivo: un bike lab, una pet room, un’area fitness, una delivery room, un roof-top e un servizio di portineria centralizzata. Entrambi gli edifici ospiteranno al piano terra spazi commerciali.

Due installazioni per presentare i progetti residenziali

Nei 400 mq di marketing suite ricavati negli spazi industriali dell’edificio d’accesso all’ex opificio, Manifattura Tabacchi presenta i suoi primi progetti residenziali Puro e Anilla. Realizzata su progetto di studio q-bic, raccoglie il campionario di soluzioni e finiture proposti dallo stesso studio fiorentino e da Patricia Urquiola e ne riproduce porzioni e scorci significativi.

Una coppia di piccoli padiglioni racchiudono invece le due installazioni di realtà virtuale che consentono di visitare gli appartamenti di Puro e Anilla e di spostarsi da un ambiente all’altro per vivere un’esperienza immersiva.

La marketing suite esperienziale dedicata alla vendita delle unità abitative è già attiva presso Living Room, l’ufficio vendite di Manifattura Tabacchi, in via delle Cascine 35 a Firenze. Maggiori informazioni su www.liveinmanifattura.com.