Arte e industria nelle collezioni di Massimo De Carlo

La Triennale di Milano,

dal 12 settembre al 7 ottobre 2018 

 

La mostra Unico e ripetibile. Arte e industria nelle collezioni di Massimo De Carlo è un’indagine sul rapporto che intercorre tra manufatto seriale e opera d’arte.

 

L’esposizione presenta oltre 100 oggetti e opere raccolti con passione e dedizione da Massimo De Carlo in tutto il mondo.

I tre nuclei proposti identificano un percorso unico nella storia della cultura del Novecento e contribuiscono a individuare nuove relazioni tra le discipline e i sistemi di produzione di artisti e designer.

Le ceramiche prodotte a Weimar negli anni precedenti alla Seconda Guerra Mondiale, i ricami di lettere di Alighiero Boetti, i manifesti (dagli anni ’60 agli anni ’90) del grafico, designer e educatore italiano AG Fronzoni raccontano i recenti movimenti dell’arte e del gusto nei confronti dell’industria e viceversa, invitando lo spettatore, così come il loro collezionista, a interrogarsi sul significato di unicità e sul concetto stesso di collezione.

 

gallery gallery
Allestimento
gallery gallery
Allestimento
gallery gallery
Allestimento
gallery gallery
Alighiero Boetti, Far quadrare tutto, 1979
gallery gallery
AG, Fronzoni, Inascoltabili frammenti/sonori, 1981
gallery gallery
Piatto di ceramica per torte, Steingutfabrik Grünstadt AG, circa 1930
gallery gallery
Allestimento
gallery gallery
Alighiero Boetti, Attirare l'attenzione, 1989
gallery gallery
AG, Fronzoni, Corsi di formazione per insegnanti, 1980
gallery gallery
Piatto di ceramica, Wächtersbacher Steingutfabrik, 1928/29 al 1935