Intervista al direttore creativo Dick Spierenburg, sull’edizione al via dal 4 giugno prossimo con la Spring Edition

Cambia pelle imm cologne (dal 4 al 7 giugno 2023). Spazi come padiglioni d’arte, più eventi e riflessioni sul senso profondo del prodotto e del “produrre”. Ne abbiamo parlato con Dick Spierenburg, direttore creativo.

Nell'estate del 2022, imm cologne ha intrapreso un viaggio verso il rinnovamento del suo tradizionale marchio fieristico. Perché era importante farlo, dal suo punto di vista?

Gli ultimi anni hanno certamente stravolto il mondo e con esso le nostre vite. Ma negli ultimi anni sono emerse anche molte cose che erano rimaste nascoste per molto tempo. Per questo motivo siamo costretti a cambiare le cose e a mettere radicalmente in discussione tradizioni vecchie di decenni. Non esiste certamente un solo modo giusto, ma è importante partire subito! Per noi significa procedere passo dopo passo, sperimentare, adattarsi sempre, imparare, andare avanti e non perdere mai di vista l'obiettivo: questo è il percorso che stiamo facendo ora e la Spring Edition è il punto di partenza.

Dove la Spring Edition porrà nuovi accenti?

Nel settore domestico, che è certamente più grande, l'attenzione è più classicamente rivolta al business. Qui la fiera funge da piattaforma per gli ordini. La domanda e l'offerta si incontrano a un livello internazionale elevato. Nel segmento Pure, l'attenzione sarà rivolta al design, all'ispirazione e al networking. In questo modo, stiamo ridefinendo il termine business nella sezione Pure. Oltre ai prodotti, credo sia importante avere altri input e parlare dei temi che sono prevalenti nel nostro settore. Ad esempio, dobbiamo parlare non solo di sostenibilità, ma anche di materiali. La questione è se abbiamo bisogno di così tanti prodotti nuovi ogni anno o se non possiamo essere più modesti quando si tratta di sviluppare le cose e cambiare il loro aspetto per mantenerle nuove. Dobbiamo quindi discutere i temi che sono importanti per il settore e che considero il compito della nostra fiera. E tutto questo in un arco di tempo molto ridotto.

Per decenni, il cuore di Pure è stato il padiglione 11 - il nuovo concetto di Gallerie non richiede un profondo ripensamento da parte di visitatori ed espositori?

Con il nuovo e creativo concetto di costruzione dello stand, sviluppato esclusivamente per l'edizione di primavera, il cambiamento più visibile avviene sicuramente a terra. Sì, questo è certamente un grande passo per tutti noi, ma se vogliamo plasmare il futuro di imm cologne, la trasformazione deve avvenire prima di tutto nei padiglioni, ma soprattutto anche gli espositori e i visitatori devono essere pronti a questa trasformazione. La Spring Edition offre un enorme potenziale per provare cose nuove e più sperimentali. Pure Galleries è un concetto compatto e creativo che si adatta perfettamente ai marchi di arredamento con elevate esigenze di brand identity. È un modo molto moderno di presentare i prodotti attuali a gruppi target, ad esempio per il mercato tedesco. Con COR, KFF, Brühl & Sippold e Signet, rinomate aziende tedesche hanno già scelto il nuovo concetto di presentazione. Dal mio punto di vista, il concetto di concentrazione ha senso anche per gli espositori italiani che vogliono piazzare prodotti speciali sul mercato tedesco. Inoltre, il formato offre la possibilità di pensare in termini di temi espositivi. Qui potevo immaginare temi come il colore o il materiale o l'interazione tra classici e nuovi design. Nello sviluppare il concetto, mi sono ispirato all'aspetto delle gallerie d'arte o delle fiere d'arte. L'obiettivo è quello di creare un mondo di presentazione di alto livello con spazi di marca minimalisti e personalizzabili.

Oltre al nuovo concetto di padiglione Pure Galleries, anche gli eventi sono parte integrante della "nuova" imm cologne. Cosa c'è già in programma per l'edizione primaverile nell'ambito degli eventi?

Dal mio punto di vista, il carattere di pura presentazione è passato. La Next Generation di imm cologne illuminerà e discuterà i temi dell'abitare, dell'arredamento e di come vivremo in futuro in numerosi formati e da diverse prospettive. L'idea di piattaforma è un criterio chiave che caratterizzerà le fiere del futuro: in futuro, le piattaforme consentiranno la partecipazione attiva a ciò che accade in fiera, metteranno in contatto espositori e visitatori al di là del padiglione, consentiranno e intensificheranno il dialogo. Ecco perché lo Speakers Corner e il Café sono il punto d'incontro centrale al centro del padiglione 11. Sul palco dello Speakers Corner il pubblico potrà assistere a conferenze specialistiche, presentazioni e dibattiti su argomenti, innovazioni e sviluppi rilevanti per il settore per tutta la durata della fiera. Al termine del primo giorno di fiera, espositori e visitatori potranno assistere al vernissage nell'area delle Pure Galleries nel padiglione 11. Il primo giorno di fiera è poi un evento all'aperto in piazza.

Come continuerà il viaggio nel 2024?

Grazie agli insegnamenti tratti dall'edizione di primavera, espositori e visitatori possono già guardare con fiducia a imm cologne 2024. Un dato è già certo: l'anno prossimo, la più grande fiera tedesca dell'arredamento tornerà alla data consueta e farà ancora una volta risuonare il nuovo anno dell'arredamento a gennaio. Da domenica 14 a giovedì 18 gennaio 2024, tuttavia, la fiera sarà ridotta a 5 giorni. In questo modo, rispecchieremo al meglio le dinamiche prevalenti all'inizio dell'anno. È stato dimostrato che gennaio è il momento ideale per far incontrare l'industria e il commercio.