Artisti, designer e stilisti internazionali si sono cimentati nella creazione di opere d'arte con soggetto i fiori. In mostra dal 21 al 31 ottobre 2021 nell’Atrio dei Gesuiti presso la Pinacoteca di Brera di Milano

Fiori. Si fa in fretta a dire fiori… Riprodurli artisticamente, ritrarli se vogliamo. Non c'è nulla di più complesso che rappresentare un fiore, è profonda responsabilità. Bello, elegante, profumato, colorato... fragile. Come l'umanità, come le persone. A maggior ragione se con disabilità: delicate, bisognose di cure e attenzione. Come i fiori appunto.

 

La Fondazione Sacra Famiglia ha coinvolto artisti, designer e stilisti di fama internazionale invitandoli a creare opere d’arte che rappresentassero l'universo floreale: Antonio Marras, Emilio Isgrò, Fabio Novembre, Franko, Jacopo Etro, Kola Hamit, Marc Sadler, Michele De Lucchi, Mimmo Paladino, Rashid Karim, Stefano Boeri e molti altri. Al termine della mostra le 43 opere diventeranno premi di una lotteria con l’obiettivo di raccogliere fondi a supporto dei percorsi educativi di arte e design rivolti a bambini e minori accolti nei laboratori di terapia occupazionale.

“Pistilli, corolle, petali, gambi, stigma, sepali, stami tutto rigorosamente fatto a mano. Tutto eseguito con estrema “non” precisione. Non esprimono sé stessi ma vogliono esprimere energie. Vogliono esprimere un’aria rarefatta, simmetrica, volante nel cosmo ma attonita di fronte a stupefacenti fenomeni naturali. Appartengono alla nostra fragilità. Vogliono esprimere una certa situazione dove l’osservatore perde la precisione della loro forma a favore dell’aura, della loro inconsistenza”, spiega Alessandro Guerriero, curatore della mostra. “Da vicino sono policromi e a volte anche specchianti. Alcuni gialli, neri, arancioni, oro, con superfici informali o con quadrettature geometriche o con segni puntiformi. Qualcuno di loro è un mandala…forse più di uno. Altri sembrano fatti sotto ipnosi…. Questi fiori saranno come dei puri esercizi, si svolgono sotto la nostra fissità mentale, elaborano idee circolari, sono una specie di perdita dei tempi e dei luoghi della nostra memoria, ritmica e ripetitiva. Sono un monotono atto di dedizione all’ignoto, una collezione di gesti, una collezione di pensieri di infiniti ricordi e frammenti. Tutti i nostri fiori, tutti i nostri segni, tutte le nostre pennellate saranno parte di una anonima folla di oggetti più o meno significanti. La motivazione del dipinto non sta nella sua efficienza, la sua realtà consiste tutta nella cura con cui esso viene elaborato, nella poesia che esso contiene.”

I biglietti della lotteria sono disponibili per l’acquisto dal 10 settembre contattando Fondazione Sacra Famiglia al numero 3392877481 oppure cliccando qui. L’estrazione dei biglietti si terrà il 3 novembre presso la sede di Fondazione Sacra Famiglia a Cesano Boscone e sarà in diretta Facebook. Fondazione Mediolanum Onlus e Fondazione Vittorio Polli e Anna Maria Stoppani MMIX raddoppieranno le donazioni raccolte in occasione dell'evento con l'obiettivo di aiutare più minori.

La mostra è curata da Alessandro Guerriero e Alessandra Zucchi con il contributo dell’Associazione Tam Tam e realizzata con il contributo di Fondazione Mediolanum Onlus e Fondazione Vittorio Polli e Anna Maria Stoppani MMIX. Partner tecnico per l’allestimento Ratti Flora.

Pinacoteca di Brera - Atrio dei Gesuiti - Via Brera, 28 - Milano - Ingresso Gratuito.Orari: 8.30-19.15; giovedì 8.30-22.00.