Arte, fotografia e reportage si rincorrono in una mostra che racconta la collezione di Riccardo e Rita Marone e affronta il tema del mare. Dal 29 giugno al 13 ottobre 2024 a Palazzo del Duca a Senigallia

“Quando mi è stato chiesto di fare questa mostra, l’ho trovata un’iniziativa bellissima, perché il mare è stato al centro di molte fotografie della mia collezione e ne abbiamo selezionate un bel numero, che credo siano molto rappresentative della mia raccolta”, racconta Riccardo Marone, autore, insieme alla moglie Rita, di una delle più importanti collezioni private di fotografie italiane. Napoletano, avvocato, nel corso degli anni è stato assessore, vicesindaco e sindaco della città, ideatore, tra l’altro, delle Stazioni dell’Arte della metropolitana della città partenopea

Senigallia Città della Fotografia

Fino al 13 ottobre, a Palazzo del Duca (piazza del Duca 1), “Senigallia Città della Fotografia” continua il suo impegno nella promozione della fotografia nazionale e internazionale, dedicando una mostra non a un singolo artista, ma a una collezione, quella di Rita e Riccardo Marone focalizzata sul tema del mare nelle varie sfaccettature.

Una mostra con una doppia valenza

Il progetto nasce dalla collaborazione tra la curatrice Angela Madesani e Riccardo Marone: da sempre appassionato e collezionista d’arte contemporanea, negli ultimi quindici anni Marone ha deciso di spostare i suoi interessi sempre più verso il mondo della fotografia, viaggiando e documentandosi tra mostre e fiere non solo in Italia. “Si tratta di una mostra con una doppia valenza. La prima è legata all’ambito storico-collezionistico, la seconda, di matrice iconografica, è legata alla storia della fotografia”, spiega la curatrice.

Una collezione dedicata ai “minori”

La collezione non segue mode del tempo o leggi del mercato, ma i gusti del suo ideatore che sceglie solo opere che hanno attirato il suo interesse, prediligendo la fotografia del Dopoguerra con una attenzione particolare per i fotografi “minori” che per i motivi più diversi non hanno ottenuto in vita il successo che avrebbero meritato, considerati spesso dilettanti ma che hanno creato circoli fotografici di rilevanza storica.

Il mare al centro

La mostra raccoglie circa 80 opere, quasi tutte realizzate in analogico, databili agli ultimi cento anni, in bianco e nero e a colori, sia di piccolo sia di grande formato. Il tema prescelto è il mare, analizzato nelle sue sfumature iconografiche, un tema trasversale che riesce a unire la città marchigiana famosa per la sua spiaggia con le origini di Riccardo Marone, nato e cresciuto in una casa affacciata sul golfo di Napoli.

Fotografare la bellezza

“Il mare non può che essere un momento di grande ispirazione; il mare è viaggio, è tranquillità, è sogno. Ma fotografare il mare è anche molto complesso e difficile, perché fotografare la bellezza è sempre difficile; è in continuo agguato l’effetto cartolina, per cui solo grandi artisti riescono a raggiungere la sua essenza”, sottolinea Marone. Il mare talvolta è sfondo e talvolta è protagonista, in un allestimento non diviso per sezioni ma dove le immagini dialogano secondo criteri estetici e concettuali all’interno di macroaree che affrontano i temi della fotografia artistica, autoriale, del reportage sociale, del documentario, del nudo e dell’attualità.

Gli autori in mostra

L’esposizione si apre con un grande dittico di Angelo Antolino che immortala i container del porto di Napoli. Il mare come luogo di lavoro è anche nelle fotografie di Carlo Bevilacqua, Renzo Tortelli e Luciano D’Alessandro con i loro reportage di denuncia sociale. Non mancano scatti di grandi maestri come Gianni Berengo Gardin, Nino Migliori, Mimmo Jodice, Franco Fontana, Luigi Ghirri. E ancora, Helmut Newton, Henri Cartier-Bresson, Lehnert&Landrock, Martin Parr. Una sezione vede protagoniste immagini di nudo femminile sulla riva del mare con opere, tra gli altri, di Lucien Clergue, Edwin Bower Hesser ed Ettore Sottsass jr, oltre a due scatti dedicati a Marilyn Monroe.

Info e prenotazioni

Comune di Senigallia e Feel Senigallia - Tel. 3666797942 - circuitomuseale@comune.senigallia.an.it - biglietteria elettronica - Orari: da giovedì a domenica dalle 17,30 alle 23,30.