Il 25 e il 26 settembre, oltre 90 edifici rappresentativi della cultura architettonica e progettuale della città, saranno aperti al pubblico

Questo fine settimana, il 25 e il 26 settembre, più di 90 edifici significativi per la storia e la cultura architettonica e progettuale di Milano, aprono le porte al pubblico grazie a Open House Milano, l’evento internazionale ) parte del network Open House Worldwide) giunto alla sua sesta edizione.

Un gesto di generosità da parte di istituzioni e privati e un esercizio collettivo di cittadinanza che permetterà ai milanesi e ai turisti di esplorare siti solitamente inaccessibili o riscoprirne altri, guardandoli da un punto di vista diverso.

Open House Milano 2021: chi partecipa

Il programma di Open House Milano è stato costruito tra i sei sestrieri in cui anticamente era suddivisa la città e include palazzi istituzionali, case e studi privati, cantieri, opere di rigenerazione urbana, gallerie e musei, luoghi produttivi ed ex edifici industriali, palazzi storici (tra cui anche Palazzo Mondadori a Segrate).

Grande spazio verrà dato ai siti che raccontano del rinnovamento della città, del recupero delle aree periferiche e dello sviluppo dello skyline contemporaneo. La nuova collaborazione con  Yes Milano porterà, tra le altre cose, a una mappatura architettonica del distretto del Naviglio Pavese (NA.PA.), mentre Idealista, main sponsor della manifestazione, ha curato un circuito dedicato alla sostenibilità: tra tetti verdi, opere di recupero e tecnologie all’avanguardia si potranno visitare Il ChiostroOpificio MagolfaRiabilaIndipendenzaLanterna sul Tetto e Botanical Loft .

Un’occasione unica per visitare i cantieri che stanno trasformando la città (come MIND, ex area Expo), regalarsi percorsi in interior pregiati (come quelli di Casa AricòHannes Peer Atelier StudioOffstage) o tour a tutela del patrimonio architettonico del Novecento (Milano, Moderno da salvare). Porte aperte anche per gli studi di architettura (tra cui Antonio Citterio Patricia Viel ACPVDFA PartnersStudio Taidelli), fondazioni (tra cui Fondazione studio museo Vico Magistretti e Fondazione Corrente), spazi della cultura (tra cui Teatro Arcimboldi, Teatro Filodrammatici, Conservatorio G.Verdi), gallerie d'arte (tra cui galleria Tommaso CalabroSpazio SerraGalera San Soda), showroom e spazi espositivi (Cassina ShowroomD StudioArchiproducts MilanoListone Giordano Showroom) e architetture (tra cui Palazzo MondadoriPalazzo INAComplesso Monte Amiata).

L’intero programma è disponibile qui: https://www.openhousemilano.org/programma

Open House Milano 2021: prenotazioni

Per prendere parte a Open House Milano è necessario prenotarsi su www.openhousemilano.org. La partecipazione alla manifestazione è gratuita

La manifestazione è stata realizzata con il patrocinio di Senato della RepubblicaComune di MilanoRegione Lombardia Ordine degli architetti di Milano.