Il primo spazio italiano interamente dedicato a quelle opere d'arte conosciute col nome di Alternative Movie Poster è a Milano e si chiama Soggettiva Gallery. L'abbiamo visitata per voi

A Milano, in via Sottocorno 5/A, è stato inaugurato oggi uno spazio unico in Italia: si chiama Soggettiva Gallery ed è una galleria, appunto, dove è possibile ammirare – e acquistare – locandine cinematografiche alternative alle ufficiali: gli Alternative Movie Poster.

Gli Alternative Movie Poster alla Soggettiva Gallery

Ideato da Alberto Bozzoli e Raoul Simoni (già responsabili di un altro fenomeno culturale milanese, Il Cinemino), il progetto della Soggettiva Gallery mira a importare in Italia un format già dilagato altrove, quello dei poster di titoli fondamentali della storia del cinema reinterpretati attraverso trasformazioni grafiche o rielaborazioni espressive emozionali, che possono permettersi di tralasciare la componente didascalica e informativa (per esempio i nomi del regista e dei componenti del cast). Quelli che i cultori di questa forma d'arte chiamano Alternative Movie Poster.

Oltre a voler dare uno spazio espositivo alla produzione già esistente, Soggettiva Gallery vuole incoraggiare la nascita di nuovi creativi, agendo anche come editore di lavori di giovani designer italiani e internazionali, oltre che come committente di artisti affermati.

In mostra alla Soggettiva Gallery questa settimana

Soggettiva Gallery – che si avvale della preziosa collaborazione della Stamperia e Associazione Culturale Milano Printmakers – inaugura con la collettiva MOSTRI (sacri) vs MOSTRI (e basta), un'esposizione che propone le opere inedite, realizzate per l'occasione, di sei artisti internazionali: Tiziano Pantano – pseudonimo Tizio 0.32; Francesco Chiappara - pseudonimo Prenzy; Francesco Casolari; Daniel Dabrek; Silvia Cocomazzi e Adam Juresko.

La programmazione proseguirà poi dal primo dicembre con la collettiva UNCONVENTIONAL CHRISTMAS, ideata per valorizzare gli aspetti 'insoliti' del Natale.

Per l'occasione, l'illustratrice marchigiana Veronica Chessa presenterà #Marilynoska, inedita versione 'matrioska' di Marylin Monroe nel 60° anno dalla scomparsa, e l’opera Shining Christmas, ispirata al capolavoro di Stanley Kubrick.