Fino al 3 luglio, un tripudio di forme e colori decora i gradoni dell’anfiteatro di piazza Liberty. Una bizzarra parata di personaggi celebra il Milano Pride

Dal 23 giugno al 3 luglio, i gradoni dell’anfiteatro dello store Apple Piazza Liberty si accendono di colori per celebrare il festival diffuso Milano Pride grazie all’iniziativa organizzata da Today at Apple con Illustri Festival.

Gli illustratori Francesco Poroli, Camilla Falsini, Riccardo Guasco e Irene Rinaldi fanno sfilare le loro opere in un’unica gigantesca installazione, come se fossero in parata, lanciando un messaggio di amore universale: Love is Love.  

Leggi anche: DiverCity, al Base un festival per la diversità

Un tripudio di forme e colori celebra la diversità come ricchezza

“È un lavoro collettivo” spiega Francesco Poroli, che ha guidato il progetto anche in qualità di direttore di Illustri Festival. “I gradoni dell’anfiteatro di piazza Liberty si prestavano bene alla gestione di un progetto corale che preservasse l’integrità e l’unicità degli stili dei singoli illustratori, e allo stesso tempo unisse queste diversità facendole confluire in un unico messaggio, Love is Love. È un inno colorato e bizzarro alla diversità come ricchezza”.

Un inno allunicità di ogni individuo, il diritto a esprimerla e la gioia di farlo

I colori, le forme e i linguaggi espressivi dei bizzarri personaggi che popolano piazza Liberty fino al 3 luglio vogliono esaltare l’unicità di ogni individuo, il diritto a esprimerla e la gioia di farlo. Vogliono celebrare e festeggiare insieme questa ricchezza, anche con le persone che si fermano incuriosite cercando di decifrarli.

Un talk con personalità del mondo LGBTQ+

Il 29 giugno alle 21:00 le piattaforme storielibere.fm e QUiD, insieme a Apple Podcast, invitano personalità del mondo LGBTQ+ in anfiteatro per partecipare al talk La prima volta che mi sono vistə .

Sarà una performance durante la quale Paolo Armelli e Daniele Biaggi, oltre a portare la propria esperienza, presenteranno gli altri ospiti che si alterneranno sul palco raccontando la storia, la scena di un film o la frase che ha acceso la consapevolezza di un’identità queer.

L’evento, inserito nel programma Today at Apple, è gratuito, ma è necessario registrarsi a questo link.