Dall’1 al 7 novembre torna, in un’inedita edizione digitale, Love Design, l’iniziativa biennale di AIRC e ADI che coinvolge il mondo del design a supporto della ricerca oncologica

Organizzata dal Comitato Lombardia di Fondazione AIRC per la Ricerca sul Cancro insieme ad ADI - Associazione per il Disegno Industriale, torna Love Design, liniziativa biennale che coinvolge il mondo del design a supporto della ricerca oncologica.

L’appuntamento, dall’1 al 7 novembre 2021, riunisce un prestigioso parterre di aziende italiane in una manifestazione che, per il suo decimo anniversario, si rinnova e si trasforma in un evento digitale, divenendo così un’iniziativa di portata nazionale.

L’obiettivo della vetrina on line di oggetti di design e moda

Il sito lovedesign.airc.it si trasforma in una vetrina con oltre 5.000 oggetti di design e di moda, attraverso cui i donatori potranno concorrere concretamente a finanziare tre borse di studio triennali per giovani ricercatori, ciascuna del valore di 75 mila euro. L’iniziativa si conferma come un momento di partecipazione sociale autentica e, insieme, occasione unica per ricevere a casa oggetti imperdibili a condizioni particolari.

Come partecipare alla lotteria

L’edizione 2021 ripropone inoltre la Lotteria Love Design per raccogliere ulteriori fondi per la ricerca. L’estrazione finale avrà luogo domenica 7 novembre e sarà l’occasione per scoprire i vincitori dei 60 prestigiosi premi, tra i quali una Fiat 500, una Vespa 50 Sean Wotherspoon, soggiorni a Sirmione, accessori moda e casa, gioielli e molti altri ancora. I punti vendita dei biglietti sono indicati su lovedesign.airc.it.

Chi supporta Love Design

Diverse personalità legate al mondo del design, della moda e dello spettacolo presteranno il loro volto per amplificare ulteriormente la risonanza del progetto: Antonio Aricò, Sarah Balivo, Clara Bona, Marco Castelli, Serena Confalonieri, Chiara Frigerio, Gnambox (Riccardo Casiraghi e Stefano Paleari), Tomas Ghisellini, Marco Guazzone, Paola Marella, Gilles Massè, Lucia Peraldo Matton, Gala Rotelli, Elena Salmistraro, Clara Soccino e Alberto Vanin.

La campagna di quest’anno sarà interpretata dal fotografo Angelo Ferrillo, con la collaborazione della stylist Maria Gentile, che ritrarrà i soggetti all’interno della sede di IFOM, Istituto FIRC di Oncologia Molecolare, un centro di ricerca avanzata ad alta tecnologia dedicato allo studio della formazione e dello sviluppo dei tumori a livello molecolare, anche grazie al costante sostegno di AIRC.

Format unicamente digitale

Molti testimonial, un comitato promotore costituito da brand del design e, per la prima volta, della moda, unampia presenza di aziende sostenitrici: tutti assieme riuniti in un nuovo format di Love Design unicamente digitale, con un comune importante obiettivo: finanziare tre borse di studio triennali, per rendere il cancro sempre più curabile.

Le aziende del design e della moda coinvolte

Love Design è un’iniziativa resa possibile grazie alla collaborazione di un comitato promotore, impegnato attivamente, composto dalle aziende: Antoniolupi, Ares Line, Caimi Brevetti, De Padova, De Rigo Vision, Fiat 500, Flos, Gucci, Kartell, Martinelli Luce, Milaura, Miu Miu, Molteni & C., PdiPigna, Poliform, Prada, Rimadesio e Safilo.

Le aziende partecipanti, che offrono una selezione di oggetti di design e moda, sono invece: A4ADesign, Alessi, Arper, Artemide, AVBM Arredi, B&B Italia, Calzificio Bonetti Giordano, Catellani & Smith, Cini & Nils, Collistar, Cristina Rubinetterie, Davide Groppi, De Castelli, Dedar, Desalto, Edra, Emu, Ermenegildo Zegna, Et Al., Etro, Ever Life Design, Fiam Italia, Flexform, Foscarini, Hermes, Industreal, Ken Scott, Living Divani, Luceplan, Magis, MDF Italia, Minotti, Moroso, Natuzzi Italia, NEMO Lighting, Pedrali, Pirelli, Ralph Lauren, Rivolta Carmignani, Slamp e Torri Lana 1885.

E inoltre: Aliantedizioni, Irene Cannarella, Gallo, Le Creuset, Fratelli Levaggi, Lara Bellini, Le Moki, OM Visconti, Paravicini Milano, Pedrini, Piuma Care, Seletti, Slide, Technogym, United Pets e 23Bassi Home.

Love Design vede anche una lunga lista di aziende sostenitrici: AON, L’Arabesque, Biffi Boutique, Bisù Milano, Carolina Ravarini, Ceramica Improntabarre, Coeclerici, Cral Banco Popolare, Ditta Tiso di Robutti Giorgio, Eme Posateria, Fondazione AEM - Gruppo A2A, Fondazione Cariplo, Formanova, Fratelli Bonvini, GAëLLE Paris, Giberto Venezia, Genny, Gerlando, Gioielleria Rossi, Giorgio Vigna, Grey, Gruppo Piaggio, Hervit, Kaos, La Boutique del Dolce di Zoia A., Lindt & Sprüngli, Lunatica Milano, Mediacom, Memphis, Paolo Pecora, Pasticceria Giotto, Pastificio Moscova, Pixlink, Sala 16, Sambonet, Scalo Milano Outlet & More, Serà Fine Silk, Sisley, Tappezzeria Bizzozero Luigi e Antonio, Terme e Grandi Alberghi Sirmione, Venini, Vivienne Westwood.

La storia di Love Design e quanto ha raccolto

La mostra evento nasce nel 2003 agli East End Studios di Milano con il nome Il Design Sostiene la ricerca come momento di incontro diverso con la solidarietà, un aiuto concreto dei migliori marchi del design italiano e del pubblico per finanziare la ricerca oncologica italiana. Nel 2007 l’evento cambia nome diventando Love Design® e nelle successive edizioni viene ospitato in diverse location (La Permanente, FieraMilanoCity, PAC, Fabbrica del Vapore).

Nel corso delle sue 9 edizioni l’appuntamento biennale con il design organizzato dal Comitato Lombardia di Fondazione AIRC in collaborazione con ADI ha permesso di raccogliere oltre 2,8 milioni di euro a sostegno delle finalità di Fondazione AIRC.