La fiera internazionale del risanamento e dell'efficienza energetica in edilizia si terrà dal 18 al 21 maggio prossimo

L'edizione 2022 di Klimahouse slitta da gennaio a maggio (dal 18 al 21) per garantire una pianificazione più sicura e serena per tutti gli attori coinvolti, dagli espositori ai partner, ai visitatori.

“L’insicurezza legata alla pandemia ha reso necessarie delle riflessioni approfondite in merito all’organizzazione di Klimahouse. Fiera Bolzano, in nome del suo ruolo non solo di ente organizzatore, ma soprattutto di partner delle aziende espositrici, ha ritenuto quindi fondamentale coinvolgerle in questo processo decisionale. Quest’ultimo si è concluso con una scelta condivisa che punta a tutelare, da diversi punti di vista, tutti gli attori coinvolti. Siamo sicuri che l'edizione primaverile di Klimahouse sarà un successo che non si limiterà al quartiere fieristico, ma coinvolgerà anche tutta la città di Bolzano”, spiega Thomas Mur, Direttore di Fiera Bolzano.

La struttura dei padiglioni e il programma-eventi, con le novità dei due palchi in fiera (la cui attività si potrà seguire anche in streaming: Klimahouse Innovation Forum sul futuro dell'edilizia sostenibile; Klimahouse Academy dedicata alla formazione in collaborazione con partner e associazioni) e della suddivisione tematica delle giornate di manifestazione (architettura e giovani professionisti; economia circolare; costruzioni in legno; vivere sostenibile) restano invariati, così come momenti chiave quali Klimahouse Congress, Klimahouse Prize e Klimamobility.

A gennaio 2022, in ottica di una Road to Klimahouse, è prevista a Fiera Bolzano una giornata di confronto giovedì 27, organizzata in modalità ibrida, legata al mondo del legno e dell’architettura.