Inaugura oggi, presso Montrasio Arte, la mostra Trappolando, omaggio all’opera plastica di Fausto Melotti (Rovereto 1901 – Milano 1986), con particolare attenzione alla produzione ceramica, a cura di Sara Fontana.

Alcune delle circa trenta opere selezionate tra sculture, ceramiche e bassorilievi, non sono mai state esposte prima e sono tutte in diverso modo esemplari dei passaggi cruciali del lungo percorso artistico di Melotti.

Il titolo deriva da una frase pronunciata da Melotti all’indomani del precipitare degli eventi bellici e della distruzione del suo studio di Milano: “Mi sono messo, se non proprio a lavorare, a trappolare. Ho un po’ di creta e faccio delle testine grosse come un pugno. Ma mi organizzerò meglio”.

gallery gallery
Pavone 1955 ceramica smaltata policroma 31x31 cm
gallery gallery
La vacca lunatica 1961 ottone 33x9.84x3.35 cm
gallery gallery
Giraffa 1955 ceramica smaltata 47x18x7 cm
gallery gallery
Kore 1955 ca. ceramica smaltata policroma 107x33x21 firma a pennello all’interno del lato posteriore della base
gallery gallery
Busto femminile 1942 terracotta 36x30x16 cm
gallery gallery
Vaso 1958 ceramica smaltata policroma 49x23 cm sulla base il timbro: “Melotti Ceramiche Milano”
gallery gallery
Gallo 1948 ceramica smaltata 94x37x20 cm
gallery gallery
Gallo 1950 ca. ceramica smaltata policroma 51x14 cm
gallery gallery
Kore 1951-1952 ceramica smaltata policroma x cm
gallery gallery
Kore 1955 ca. ceramica smaltata policroma 107x33x27 cm
gallery gallery
Angelo su piastra1950 ca. ceramica smaltata policroma 28x21 cm
gallery gallery
Vaso Sole 1950 ca. ceramica smaltata policroma 27x17x13 cm
gallery gallery
Vaso 1955 ceramica smaltata policroma 30x22x8 cm