La designer francese Dorothée Meilichzon sta creando un’installazione presso la VitraHaus di Weil am Rhein che presenta tre diversi scenari per raccontare la storia di un immaginario abitante chiamato Charly: un home office in un monolocale, una terrazza sul tetto e uno spazio di co-working.

Il concetto rappresenta scene della vita di Charly, giovane che vive nel quartiere del Marais della capitale francese, dove ha allestito un home office nel suo piccolo appartamento.

Una sera Charly viene raggiunto dall’amico e collega Lucas. Si dirigono a un party sulla terrazza sul tetto. Quest’area è il secondo scenario dell’installazione progettata dalla Meilichzon. Charly e Lucas utilizzano occasionalmente anche uno spazio di co-working – la terza parte dello scenario – per incontrare colleghi e clienti o per scambiarsi idee con altri creativi.

Questa installazione scenografica presso la VitraHaus si concentra sul concetto di lavoro moderno:

un ufficio all’interno di una piccola abitazione, uno spazio di lavoro condiviso, una terrazza con vista sui tetti della città. I luoghi che stimolano la creatività umana sono versatili e unici come i loro utenti.