L’evoluzione dei mercati e dei canali di vendita è stato il focus del decimo Design Summit Pambianco Interni che si è svolto il 26 giugno in Piazza Affari a Milano

Il 10° summit Pambianco Interni, interamente dedicato al settore Arredo & Design, ha analizzato l’evoluzione dei mercati e dei canali di vendita in questa fase di ridefinizione delle modalità operative aziendali.

Leggi anche: L’importanza del mercato USA nell’Export del Made in Italy

A introdurre la giornata David Pambianco, CEO Pambianco che ha in seguito svolto il ruolo di moderatore del Summit e Gilda Bojardi, Direttore di Interni Magazine.

L’intervento di Gilda Bojardi, Direttore del Sistema Interni ha messo in luce l’importanza del mercato USA nell’Export del Made in Italy.

Rilevante per il top di gamma dei brand italiani è valorizzare la qualità del prodotto e la coerenza dell’immagine con una distribuzione organizzata attraverso negozi monomarca su strada, nelle zone più rappresentative delle grandi città, da New York, a Los Angeles, a Miami, a Boston, a Chicago, a San Francisco, a Washington, etc...

Questo aspetto è stato messo in rilievo dall’ Evento di Interni dello scorso maggio a New York, “BIG ITALY in NY”, in cui sono stati celebrati i 50 Store Monomarca dell’Italian Design distribuiti da Madison a NoMad, fino a Soho.

A seguire Alessio Candi, Consulting e M&A Director Pambianco ha introdotto il tema di discussione con la presentazione della ricerca “Design in movimento. L’evoluzione dei mercati e dei canali di vendita”.

La ricerca si è aperta con la condivisione di alcuni dati fondamentali per inquadrare il settore nel suo complesso.

Innanzitutto, si è evidenziato come, a livello mondiale, il 2023 abbia registrato consumi di mobili ed illuminazione per circa 538 miliardi di US $, valore in calo del -6% rispetto all’esercizio precedente e che ci riporta ai valori pre-covid del 2019.

In termini di geografie l’Asia Pacific, che resta l’area più importante per volumi con il 40% del totale, insieme all’Europa ha registrato un calo più contenuto, rispettivamente del -2% e -7%, rispetto al Nord America e al resto del mondo che si allineano su una decrescita del -11%.

Risulta invece interessante notare come l’alto di gamma abbia tenuto (57 billion US$ vs i 56 del 2022) a fronte di un segmento non lusso in calo del -7%. Anche il nostro Paese risulta aver tenuto bene chiudendo l’anno in sostanziale pareggio con il precedente e attestandosi sui 14,6 miliardi di US$ pari al 2,7% del giro d’affari mondiale del  settore.

Le nostre esportazioni valgono nel 2023 12 miliardi di euro, in calo del -4% ma sono state bilanciate da una crescita del mercato interno. I primi mercati internazionali sono la Francia, con il 17% delle quote, seguita da Stati Uniti (+13%), Germania (+9%) e Regno Unito (+8 %). Inoltre è interessante notare il trend di crescita registrato dagli Emirati Arabi Uniti, del +8% nel 2023 che, alla luce dei dati del primo quarter 2024 (+14%) sembra destinato a continuare. L’e-commerce, infine, come in molti altri settori, sta attraversando un periodo di normalizzazione dopo l’euforia del periodo pandemico.

David Pambianco ha quindi avviato la prima serie di interviste volte a capire dalla viva voce degli imprenditori e dei manager i loro punti di vista ed esperienze sui temi emersi nella prima parte del summit.

Sul palco si sono quindi susseguiti: Denise Archiutti, Board Member Veneta Cucine; Paolo Tormena, Founder & CEO Henge; Antonella de Martino, CEO Meridiani e Oscar Marchetto, Chairman e CEO SOMEC.

A concludere la prima parte della mattinata sono intervenuti Marco Casamonti, Founder Archea Associati e Giammichele Melis, Europe Property Leader Arup.

Il Summit è quindi ripreso dopo il coffee break con le interviste ad Anna Nardi, CEO Nardi;  Romeo Sozzi, Amministratore Unico Sozzi Arredamenti e Elia Bonacina, Presidente e CEO di Bonacina 1889.

Infine, a coronamento dell’intensa mattinata di lavori, ha preso avvio la tavola rotonda, che ha dato spazio ai punti di vista di Gianluca Mollura, CEO of Mohd, Mollura Home Design e Stefano Cazzaniga, CEO Interni | CEO Luminaire.

L’evento è organizzato con il supporto di: Alpac, Quadrivio & Pambianco - Made in Italy Fund II, Stellantis e Tramo.