Nike celebra il gioco del calcio

Durante la Milano Design Week, Nike ha celebrato il gioco del calcio con Brothers of the world, una serie di attività – mostra, workshop e masterclass – per raccontare 40 anni di innovazione nelle maglie realizzate da Nike Football presso lo Spazio Maiocchi e nel campo da calcio all’aperto di via Veglia.

 

La storia di Nike Football è una storia di scarpe da calcio e campi da gioco, giocatori e leggende, finali e goal che cambiano la vita.

La storia di una rivoluzione del gioco attraverso l’innovazione, dallo stadio alla strada.

La maglia da calcio gioca un ruolo importante in questa storia: è il simbolo più iconico della passione che ogni tifoso prova per il calcio, per la sua squadra, per i suoi colori.

Negli ultimi quarant’anni, la maglia è diventata molto più della semplice divisa di un atleta. Unisce le persone che hanno la stessa ossessione per il calcio, diventando il segno di appartenenza ad un gruppo.

Ma è anche diventata una tela universale di autoespressione, una rappresentazione di ciò che siamo, di ciò che ci piace, indipendentemente da dove veniamo o quale squadra sosteniamo.

Per celebrare la cultura del calcio a Milano, Nike ha collaborato con tre personalità locali del mondo dello sport, della musica e della street culture per creare maglie esclusive: il capitano di FC Internazionale Mauro Icardi, il cantante trap milanese Sfera Ebbasta e il partner Slam Jam.

Tutte le maglie sono disponibili per l’acquisto a partire dal 19 aprile presso NikeLab ST18, Slam Jam, One Block Down e sulla nuova piattaforma mobile-first Jersey Shop.

Parte del ricavato delle vendite delle maglie sarà donato per finanziare un vecchio campo storico di Milano, in collaborazione con No League Social Games, un’organizzazione no-profit che offre programmi di sport per i giovani di tutti i quartieri della città.

 

Nike tramite la Jersey Culture e il manifesto BOTW vuole trasmettere un segnale positivo ai giovani