Da Madison via NoMad a SoHo dal 16 al 23 maggio Interni ha celebrato in partnership con NYCxDesign le eccellenze del Made in Italy: eventi, talk, opening sotto il segno del Design e le vetrine di 50 showroom coinvolti

La chiamano la settimana del Design newyorkese ma, a ben vedere, si potrebbe definire la settimana del Design Italiano a Manhattan”, con queste parole il Console Generale d’Italia a New York Fabrizio Di Michele ha aperto l’affollatissimo talk del 20 maggio a Park Avenue in cui Gilda Bojardi è stata invitata come Testimonial per l’Italian Design Day.

Sul talk di Gilda Bojardi al Consolato Generale d'Italia a Park Avenue leggi qui

Il dibattito è stato seguito (e applaudito) da un folto pubblico di fan di Interni, in contemporanea alla celebrazione del 70.mo anniversario di pubblicazione della rivista e del Design made in Italy.

E in effetti questa NYCxDesign (si legge New York City by Design ndr) che si è protratta fino al 23 maggio, ha avuto un piglio tutto italiano a partire da Interni che con la sua guida BIG ITALY NY, è tornato in grande stile in città.

SCARICA QUI IL PROGRAMMA DI BIG ITALY NEW YORK

La serata inaugurale di Big Italy con ICFF / Interni Design Night e NYCxDesign è stata il 17 maggio.

Nell’area di NoMad e di Madison le aziende italiane più famose, presidiate dalla iconica bandiera di Interni, hanno organizzato serate a tema nel migliore stile milanese.

Imperdibile? L’opening di Poltrona Frau al 181 di Madison (btw. E 33rd & E 34th Str.).
Lo store progettato da AMDL Circle / Michele De Lucchi che accoglie oltre al brand di Tolentino anche Ceccotti, Cappellini e un corner di Officine Gullo, è stato inaugurato in grande stile.

Presenti Franco Bianchi, ceo Gruppo Haworth (di cui fanno parte Poltrona Frau, Cappellini e Ceccotti), Nicola Coropulis, Ceo Poltrona Frau, Giulio Cappellini direzione artistica di Cappellini e Michele De Lucchi autore del progetto. “De Lucchi ha creato un ambiente fluido” ha dichiarato Coropulis “in cui si susseguono i diversi marchi e le varie tipologie d’arredo, casa, outdoor, ufficio e cucina: un concept ideale per un tipo di clientela che cerca sempre di più un interior a 360° e di altissima qualità di gamma”.

A breve distanza, si trova il nuovo store di B&B Italia. Aperto nella sua versione su due piani lo scorso 7 marzo lo store, che include anche i marchi Maxalto, Flos, Arclinea e Louis Poulsen (tutti appartenenti al Gruppo Flos B&B Italia Group), punta ad essere l‘indirizzo di riferimento anche delle generazioni più giovani di Manhattan.

Il progetto dell’ampliamento del negozio firmato dall’architetto Giussani, partner Usa di Studio Lissoni” racconta Francesco Farina, ceo di B&B Italia Usamira a rispettare la forte identità dei nostri brand, tutti con una storia importante, e nello stesso tempo ad armonizzarli fra loro”.

Da Moroso, un talk in grande stile per movimentare il negozio da poco presente sulla Madison (105 btw E 29th & E30th) presidiato da Patrizia Moroso.

“Siamo molto soddisfatti del nuovo indirizzo su Madison (precedentemente erano a Soho in Greene Street). NoMad è diventata un’area di riferimento per gli architetti che scelgono il design italiano per la sua qualità e il suo heritage”, ha detto.

Soddisfatto della sua scelta in Fifth Avenue (349 btw 33rd & E 34th) anche Giovanni Del Vecchio ceo di Giorgetti, che grazie alla grande terrazza con vista sui grattacieli di Manhattan, propone in bella mostra la sua collezione outdoor.

Sempre nella Quinta, ma non su strada, al 133, Living Divani con Porro.

Da West / East, hanno creato un’idea di casa italiana calda e confortevole, racconta Carola Bestetti ceo di Livingsiamo al secondo e terzo piano di questo edificio. Entrando le persone hanno l’idea di essere in un appartamento vero e proprio, il che piace molto al pubblico americano, sempre alla ricerca di un total look”.

Più a nord, in prossimità di Madison District, al 192 di Lexington avenue, tre brand del gruppo Dexelance: lo store arredato in un raffinato stile minimale accoglie al piano terra Davide Groppi e Meridiani più recentemente al piano primo è stato allestito lo spazio Gervasoni.

Il giorno successivo, sabato 18, le bandiere di Interni e le riviste del numero maggio (in lingua inglese, nella nuova veste grafica a firma Tomo Tomo) erano in bella vista nella storica la storica area di SoHo dove si celebravano i dieci anni di Soho Design District.

La zona, presidiata da un buon numero di aziende Made in Italy, (da Foscarini, a Flou, da Boffi – che a ottobre aprirà però a Madison – a Flos, da Artemide a Scavolini, passando per Calligaris, Salvatori e Viabizzuno, senza dimenticare Society ed Arper) e con il suo fascinoso look segnato da loft industriali e dalle famose colonnine in ghisa, SoHo continua a essere uno dei luoghi topici del mondo dell’arredo.

A confermarlo una new entry: il nuovo spazio di Gessi (inaugurato il 21 maggio) al 214 di Lafayette Street.

Casa Gessi New York è davvero uno indirizzo notevole. Distribuito su cinque piani di un’ex centrale elettrica trasformata successivamente in building residenziale, ha un look Neo Déco che ricorda l’America più glamour inizio Novecento.

Tappezzerie floreali alternate a pareti tinta unita, espositori ispirati al mondo della gioielleria accolgono la collezione Gessi Boutique in quindici bauli ispirati a quelli dei grandi viaggi d’antan. Al primo piano una grande piscina in stile anni ’20.

E la storia continua.

Con Interni e il circuito Big Italy: in autunno è infatti previsto un altro importante trasloco da SoHo a NoMad, con il nuovo store di Boffi su Madison insieme a De Padova, MA/U Studio, ADL e Time & Style ēdition. “Boffi Soho ci ha dato moltissime soddisfazioni perché ci ha aperto il mercato americano” racconta Roberto Gavazzi, ceo del Gruppo, “nel nuovo spazio presenteremo un mondo casa che accoglie i sistemi d’arredo di Boffi con i mobili e gli imbottiti di De Padova, creando uno dove avremo la possibilità di proporre ai clienti un’offerta completa”.