Durante la XXI Triennale di Milano, Culture.pl invita all’esposizione che presenterà le due facce del design polacco: estetica e utilità. Sono i valori ugualmente importanti? O forse uno è più importante rispetto all’altro? Bellezza o pragmatismo? Pragmatismo o bellezza? La scelta spetta a te.

I designer hanno una responsabilità sempre più grande: devono ammobiliare le case, aiutare a creare l’ambiente circostante, progettare il mondo in cui viviamo. I loro progetti e le loro scelte hanno impatto diretto sulla qualità della nostra vita.

Tutto quello che ci circonda è stato progettato: dallo specchio, dalla sedia davanti alla scrivania, alla lampada sul tavolino da notte. Sono oggetti utili, oggetti d’uso quotidiano.

Di solito sono anche oggetti scelti per i loro valori estetici: ci piacciono, vogliamo averli intorno a noi. Utili e belli, belli e utili. Cosa ci sta dietro? Quali sono le interdipendenze tra il bello e l’utile? L’utilità è fonte di bellezza o proprio al contrario? Oggi si può ancora parlare del design nel contesto della forma e della funzione?

L’esposizione è organizzata da Culture.pl nell’ambito del suo programma di promozione del design polacco nel mondo. Culture.pl, marchio di bandiera dell’ Istituto Adam Mickiewicz, si occupa di promozione all’estero della Polonia e della cultura polacca.

A cura di: Magdalena Kochanowska; progetto allestimento: gruppo di architettura Centrala; progetto di identificazione visuale: Jakub Jezierski; produzione dell’esposizione: Michał Nowakowski e Marta Piechocka-Nowakowska/ArtConnection; l’esposizione organizzata nell’ambito del programma di promozione del design polacco nel mondo.