Ricollocata in Monte Rosa 91 da AXA IM Alts l’opera di MAD Architects già esposta alla mostra-evento di Interni Design Re-Evolution durante la Milano Design Week 2023

Dall’archittetura storica dei cortili dell’Università degli Studi di Milano al moderno cortile di Monte Rosa 91, edificio progettato e recuperato dallo studio Renzo Piano Building Workshop già nel 2003: “Monte Rosa 91 è la rigenerazione di quella che una volta era sede del Sole24 Ore, a sua volta rigenerazione di un preesistente insediamento industriale degli anni Cinquanta e Sessanta. Nulla si distrugge, tutto si rigenera. Anche in architettura”, ha sottolineato Francesco Rovere, senior development manager di Axa Im Alts nella serata che ha inaugurato la ricollocazione dell’installazione Momentum pensata da MAD Architects per la mostra evento Interni Design Re-Evolution al FuoriSalone 2023.

Cristallizzare il momento creativo

“Il cubo è una figura geometrica che racchiude in sè i concetti di perfezione, creazione e completamento. E proprio questo vuole trasmettere Momentum, un cubo inclinato che cristallizza il momento creativo”, ha spiegato Andrea D’Antrassi dello studio MAD Architects. “E’ un cubo più piccolo (8 metri di altezza per 6 di lato) rispetto a quello del 2023, dalle forme pulite come l’architettura di Piano”. Alla luce del sole, la pelle di Momentum in polimero ETFE (acronimo di Etilene-Tetrafluoro-Etilene, polimero termoplastico che contiene atomi di fluoro, che grazie alla elevata resistenza del loro legame, danno vita a un materiale plastico trasparente in grado di sopportare alti livelli di sollecitazioni termiche e aggressioni chimiche) riflette l'ambiente circostante diventando forma d'arte in continua evoluzione.

Una presenza onirica

Collocata nell’ampio cortile di Monte Rosa 91, campus urbano (con palestra, ristorante, agenzia viaggi ecc.) fruibile dalla cittadinanza come l’attiguo Parco della Luce, impreziosito da opere d’arte, Momentum è una presenza onirica che sorge dal terreno, quando cala la sera e arriva la notte diventa trasparente ed eterea e l'illuminazione interna assume un nuovo carattere. Gli apparecchi di illuminazione si trovano sotto la base triangolare del cubo e sono programmati per pulsare a intervalli regolari. Al di là della potenza visiva, Momentum integra nuove tecnologie come la realtà aumentata per offrire un'esperienza più coinvolgente dell'installazione attraverso la scansione di un QR Code su Instagram.

Visioni incrociate

Momentum è un intreccio di natura, storia e tecnica, “in un cortile in cui convivono visioni incrociate sull’idea di architettura; da passato al presente, dal presente verso un futuro sostenibile in termini di bilancio energetico e circolarità”, ha sottolineato Gilda Bojardi, direttore del sistema Interni. Al colore si aggiunge il suono: è infatti possibile vivere una esperienza sonora realizzata da Hidden Sounds, con supporto tecnico di Silentsystem, ascoltando in cuffia la campionatura dei suoni emessi dall’installazione che interagisce con l’ambiente. Hidden Sounds è un progetto artistico/sonoro a cura di Alessio Mosti, sound artist e compositore, Samantha Montesarchio, marketer e produttrice musicale, e Riccardo Tesio, co-fondatore e storico chitarrista del gruppo rock alternativo italiano Marlene Kuntz.

Un progetto sostenibile e tecnologico

Tra i leader globali negli investimenti alternativi, Axa Im Alts, che ha curato il progetto di rigenerazione dell’edificio, dona alla città un’altra opera d’arte che va a unirsi a quelle già presenti all’interno dell’architettura e nel parco. Monte Rosa 91 è il primo immobile riqualificato in Italia ad aver ottenuto la certificazione Platinum Wired Score, che testimonia l'elevato livello tecnologico di connessione degli spazi. Il complesso sarà inoltre certificato LEED Core & Shell Platinum, con particolare riguardo all’efficienza energetica e climatica, e LEED Ebom Gold, per l’efficacia dell’immobile in termini di operatività.

Si ringraziano: Agrilat, Alpro, Amante 1530, Amaro Formidabile, Cantine Moroni Zucchi, No 3 Gin, Pallini.