Amini presenta l’asta benefica a sostegno di Emergency. 42 tappeti Taimany, espressione del miglior artigianato afghano, in vendita dal 23 novembre al 12 dicembre su Catawiki

Tappeti numerati e proposti in vendita con una base d’asta accessibile, con l’obiettivo di raccogliere fondi per sostenere l’attività di Emergency sul territorio afghano. Dal 23 novembre al 12 dicembre 2021, Amini Carpets presenta, nel suo showroom milanese di via Borgogna 7, l’asta benefica Made in Afghanistan, in partnership con Catawiki.

A questo link tutti i tappeti in vendita.

I fondi raccolti saranno interamente devoluti a Emergency in Afghanistan

L’asta benefica propone una raccolta significativa della tradizionale arte tessile del Paese crocevia dell’Asia centrale. Come un marchio di qualità, il nome Made in Afghanistan attesta provenienza e autenticità dei manufatti, mentre l’etichetta sul retro di ogni tappeto ne certifica la creatività libera e spontanea. I fondi raccolti dalla vendita dei tappeti verranno interamente devoluti ai progetti di Emergency in Afghanistan.

Tappeti artigianali afgani con base d’asta accessibile

Quarantadue tappeti Taimany espressione del miglior artigianato afghano, proposti con una base d’asta accessibile che raccontano di ritmi lenti, quelli delle ore passate a tessere, intrecciare, scegliere motivi, colori, filati. Oggetti senza tempo, creati per essere usati e tramandati, custodi della memoria e al contempo di un’identità contemporanea.

Acquistare magnifici tappeti facendo anche del bene

“La situazione in Afghanistan, Paese dove abbiamo le nostre radici e dove inizia la nostra storia, ci è sempre stata particolarmente a cuore. Con questo progetto vogliamo contribuire in piccola parte per migliorare la vita di queste popolazioni”, spiega Ferid Amini, ceo dell’azienda. “Come azienda abbiamo sempre lavorato molto intensamente in Afghanistan e riteniamo che la qualità dei tappeti Taimany sia particolarmente adatta per permettere di acquistare magnifici tappeti facendo anche del bene. Abbiamo scelto 42 tappeti come gli anni delle guerre che si sono succedute in Afghanistan per portare ancora più attenzione su questa tragedia”.

Supporto concreto

“Siamo sempre stati a fianco dei nostri tessitori e negli ultimi 25 anni abbiamo attuato molti progetti per ravvivare e rinforzare il tessuto produttivo in Afghanistan con l’obiettivo di avere tappeti di grande attualità senza perdere il legame con le tradizioni” conclude Basir Amini, che si occupa di sovrintendere i progetti di Amini Carpets in Afghanistan.

Perché sostenere Emergency in Afghanistan

Made in Afghanistan costituisce un’iniziativa ad alto valore aggiunto per Amini Carpets che, attraverso quest’asta benefica, si fa portavoce di un messaggio di collaborazione fra i popoli e circolazione di cultura e solidarietà. I fondi raccolti dalla vendita dei tappeti verranno interamente devoluti ai progetti di Emergency in Afghanistan, ONLUS scelta da Amini Carpets perché “rappresenta un’eccellenza italiana che ha agito sul territorio afghano con impegno e devozione costante e ammirevole. Riteniamo che l’operato di Emergency sia il modo migliore per arrivare direttamente ad aiutare gli ospedali del Paese”.