Nell’avveniristico “giardino di storie” che è il Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai si parla di materiali sperimentali che costruiscono le città del futuro, di architettura circolare che sfuma i confini tra naturale artificiale, di memoria storica e di tecnologie innovative sostenibili

Questo testo è l'editoriale di apertura del direttore alla Guida di INTERNI al Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai, scaricabile qui

Con molto orgoglio e piacere, abbiamo accolto la proposta di partnership tra il Padiglione Italia Expo 2020 Dubai e la rivista Interni. E siamo molto grati a chi ci ha permesso di scoprire i contenuti di innovazione, ricerca e ‘saper fare’ italiano che la vetrina del Padiglione Italia esprime e trasmette in modo evocativo a un pubblico internazionale, in una città in ebollizione costruttiva come Dubai negli EAU, un Paese a noi nuovo.

Siamo inoltre molto soddisfatti che il progetto del Padiglione Italia abbia coinvolto progettisti – dal direttore creativo Davide Rampello agli architetti Carlo Ratti e Italo Rota – al fianco della rivista Interni, da tempo e da sempre sensibili alla ricerca da noi portata avanti a Milano anche nei grandi eventi organizzati durante il FuoriSalone.

C’è poi la grande soddisfazione di essere stati coinvolti nella brillante visione di un Commissario generale quale Paolo Glisenti, che ha orientato i temi non più rinviabili del progetto secondo gli obiettivi sottoscritti dai Paesi membri dell’ONU e contenuti nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Nell’avveniristico “giardino di storie” che è il Padiglione Italia si parla di materiali sperimentali che costruiscono le città del futuro, di architettura circolare che sfuma i confini tra naturale artificiale, di memoria storica e di tecnologie innovative sostenibili, affiancate da un’opera così straordinaria com’è la riproduzione con stampa in 3D del David di Michelangelo, la statua capolavoro e simbolo del Rinascimento italiano.

Il nostro ringraziamento va a tutti coloro che si sono profusi in ingegno e creatività per immaginare tutti questi scenari di eccellenza. Ma il mio personale grazie va anche a coloro che si sono profusi nella realizzazione di questa guida e a chi avrà la possibilità di visitare il Padiglione Italia in compagnia di questo piccolo vademecum.

Ci auguriamo che questo strumento possa diventare un piacevole ricordo dell’esperienza vissuta in prima persona. Una ‘cartolina’ stampata di una realtà certo più impattante e coinvolgente. Una memoria tangibile che può diventare anche in formato digitale.

guida interni expo 2020 dubaiClicca qui o sull'immagine per scaricare la Guida di INTERNI al Padiglione Italia a Expo 2020 Dubai