Nel contesto del Festival Barocco e Neobarocco, una mostra dello stilista Alessandro Enriquez - aperta fino al 22 giugno - ha celebrato l'amore attraverso moda, arte e design

La suggestiva Chiesa di San Vincenzo Ferreri a Ragusa ospita fino al 22 giugno la mostra "A.M.O.R.E." di AlessandroEnriquez, inaugurata nel contesto del Festival Barocco Neobarocco curato da Roberto Semprini, .

Il percorso espositivo ha esplorato il sentimento dell'amore tramite una selezione di look delle ultime stagioni del designer, illuminati dal progetto di luce di Angelo Sanzone.

Le opere esposte, caratterizzate da colori vitaminici, volumi croccanti e fluidi, hanno reso omaggio alla cultura siciliana e alle sue radici barocche e neobarocche, fondendo sacralità e bellezza artistica.

Enriquez ha dichiarato: "La Sicilia è la mia terra e anche vivendo a Milano la porto sempre nel cuore. Quando Rosy e Gianni Cassarino della Boutique Rainbow mi hanno chiesto di potenziare il brand dopo l’esito positivo degli acquisti dei clienti con un pop-up dedicato ho subito accettato. Mi piace dedicarmi alle realtà commerciali che raccontano la collezione con entusiasmo e quando si tratta della mia terra cerco sempre di esserci."

La mostra "A.M.O.R.E." di Alessandro Enriquez, fulcro del Festival Barocco e Neobarocco di Ragusa, ha offerto un'esperienza sensoriale unica. Celebrando l'amore attraverso moda, arte e design, Enriquez ha saputo rendere omaggio alla bellezza e alla vitalità della Sicilia, unendo tradizione e modernità in un dialogo creativo che ha incantato i visitatori.

La mostra non si è limitata solo agli abiti. Diverse collaborazioni artistiche hanno arricchito l'esperienza, come i Fashion Hats di Patrizia Fabri Hats, spettacolari cappelli di paglia che hanno completato i look esposti. Le borse del brand siciliano Danié hanno aggiunto un tocco di artigianato locale, mentre la collaborazione con l'azienda Jannelli&Volpi ha portato una collezione di wallpaper coloratissimi, raccontando la visione dell'amore del designer.

Nel suggestivo Antico Convento dei Cappuccini di Ragusa Ibla, un'ulteriore esposizione ha presentato le ceramiche di Caltagirone realizzate da Enriquez in collaborazione con i migliori ceramisti locali. Questo luogo, noto anche per la sua scuola di cucina che delizia gli ospiti con ricette tradizionali, ha ospitato opere che celebrano l'amore e la tradizione siciliana.

Festival Barocco e Neobarocco: un palcoscenico di creatività

Il Festival Barocco e Neobarocco di Ragusa è una celebrazione della creatività e della cultura siciliana. Ospiti internazionali e nuove leve del design, della pittura, della scultura, della fotografia e della moda si sono riuniti in una kermesse che esalta il connubio tra tradizione e innovazione.

I storici palazzi patrimonio dell'Unesco hanno fatto da scenografia d'eccezione, reinterpretando lo stile barocco in chiave moderna.

L'architetto Roberto Semprini, maestro di cerimonia, con il supporto di Cristina Morozzi, ha orchestrato un evento che ha visto la partecipazione di personalità come l'architetto Nigel Coates da Londra, Sara Ricciardi, lo scultore Dario Ghibaudo, l'architetto Maurizio Favetta e il light designer Angelo Sanzone.

Dibattiti curati da Gilda Bojardi, direttrice di Interni, e Gianni Canova, critico cinematografico e Rettore dello IULM, hanno arricchito il programma, accogliendo anche le accademie di design e gli studenti dei licei locali.