In mostra le fotografie vincenti del contest che ha chiesto di raccontare la Milano di oggi, nel confronto con il reportage anni Settanta di Pigi Rabolini e con le storiche immagini dell’Archivio Alinari.

Coinvolgendo oltre 160 partecipanti, in gran parte giovani e giovanissimi in arrivo dalle scuole del capoluogo e del suo territorio, e raccogliendo più di 800 immagini, tante quelle inviate per testimoniare e condividere il volto della metropoli che cambia, 3 scatti x 100 anni – Milano, allora, ieri e oggi ha chiesto alla città di raccontarsi “dal basso”, attraverso cioè lo sguardo di chi la vive e la attraversa ogni giorno.

Il progetto nasce nel nome di Pigi Rabolini, entusiasta fotoamatore che negli anni Settanta scatta immagini di alcuni luoghi iconici di Milano, ricreando le identiche inquadrature che compaiono in una serie di fotografie di inizio secolo custodite nell’archivio Alinari.

Tre le sezioni in concorso:

Reportage, riservato agli studenti delle scuole medie superiori, delle università e delle scuole di fotografia, ha invitato a ripercorrere per intero l’itinerario di venti dei luoghi scelti a suo tempo da Rabolini.

Sguardi, aperta a tutti, ha chiesto di presentare la singola immagine di uno dei venti luoghi immortalati a suo tempo da Rabolini, concentrandosi in modo specifico sulla qualità artistica e sul valore creativo.

Visioni, anch’essa aperta a tutti, ha ammesso invece fino a un massimo di tre scatti, dedicati ad uno qualsiasi dei punti che simboleggino la Milano che guarda al futuro.

 

I nomi dei fotografi vincenti saranno rivelati lunedì 14 marzo dalle ore 18, in concomitanza con l’inaugurazione della mostra dove fino al 26 marzo saranno esposti gli scatti vincitori insieme alle foto storiche di inizio ‘900 e degli anni ’70.

gallery gallery
Porta Venezia di Diego Mussida
gallery gallery
Piazza Duomo di Raphael Alves
gallery gallery
Foto di Elena Strada
gallery gallery
Piazza Cavour di Matteo Losurdo