INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
La nuova estetica di un brand autentico

La nuova estetica di un brand autentico

Da quasi un secolo i prodotti KitchenAid rappresentano il connubio perfetto di prestazioni professionali, attenzione per il dettaglio e design iconico e oggi il nuovo design per i grandi elettrodomestici si ispira al Robot da cucina Artisan
Data Pubblicazione: 30 October 2015

KA_logo_red_pos_CMYK

Dal 1919 KitchenAid trae ispirazione dal mondo professionale per progettare i suoi elettrodomestici dedicati a tutti gli appassionati gourmet e a coloro che desiderano vivere un’esperienza straordinaria tra le pareti della propria cucina.

Nel 1919 un ingegnere dell’Ohio, Herbert Johnson, realizza un robot da cucina – il modello H-5 – dotato dell’esclusivo movimento planetario.

Nasce così KitchenAid.

Il Robot da cucina diventa presto un’icona di design e capostipite di una vasta gamma di piccoli e grandi elettrodomestici.

Il resto è storia.

Oggi KitchenAid è un brand full kitchen resources, che offre una gamma completa di piccoli e grandi elettrodomestici, ceramiche da forno, pentole e utensili. Prodotti connotati da un’attenzione al dettaglio eccezionale.

Prestazioni professionali

Per la progettazione degli elettrodomestici, KitchenAid si affida da sempre ai consigli di chef e pasticceri professionisti: aggiornati sugli ultimi trend culinari, studiano e progettano accessori e innovazioni per implementare la gamma.

Grazie a questa lunga e stimolante collaborazione, gli elettrodomestici KitchenAid sono prodotti di alta qualità, raffinati e con performance degne delle cucine dei migliori ristoranti stellati.

Attenzione al dettaglio

Il tatto e la vista sono i primi sensi coinvolti quando si sperimentano gli elettrodomestici KitchenAid.

Infatti, i prodotti del brand sono sinonimo di artigianalità ricercata, robustezza, materiali pregiati e meticolosa attenzione per i dettagli.

Ad esempio, l’acciaio inossidabile regala già al primo impatto una forte sensazione di stabilità e una percezione di qualità eccellente.

Design iconico

Ispirato dal Robot da cucina Artisan, il design KitchenAid è da sempre senza tempo, distintivo e audace, in grado di donare carattere e stile a ogni cucina.

È robusto, elegante, autentico e allo stesso tempo funzionale perché riesce a soddisfare le esigenze pratiche di tutti gli chef e di ogni appassionato gourmet.

La nuova estetica KitchenAid per i grandi elettrodomestici

Sin dalla nascita dell’iconico Robot da Cucina nel 1919 e della prima lavastoviglie domestica nel 1949, i prodotti KitchenAid sono stati concepiti per essere un must-have in cucina.

Giorno dopo giorno, KitchenAid progetta e crea prodotti sempre più performanti e ricercati, in grado di interpretare le nuove tendenze ed esigenze.

La gamma è caratterizzata da performance professionali, dettagli di alta qualità e design iconico.

La cucina oggi non è vissuta solo da chi ama cucinare o è un appassionato gourmet, ma anche da tutti coloro che sono curiosi di fare nuove esperienze o networking, creativi alla ricerca di nuovi trend a cui ispirarsi, professionisti interessati a conoscere nuove tecnologie o nuovi stili di vita.

È a loro che KitchenAid dedica la nuova estetica dei grandi elettrodomestici, da sempre eccellenti strumenti per supportare il loro talento culinario e che da oggi si vestono di un nuovo design pensato per andare incontro a tutte le esigenze, pratiche o estetiche che siano.

Oggi, KitchenAid rinnova il suo design che incarna perfettamente i bisogni emergenti verso una cucina più conviviale.

Ispirata all’iconico Robot da Cucina Artisan e al logo del brand, la nuova estetica nasce da dettagli scelti con cura, sinonimo di alta qualità e fine artigianalità: un tocco dello storico rosso, materiali ricercati e richiami emozionali, finiture raffinate e discrete.

Il nottolino rosso

È un sofisticato tocco di rosso – carico, denso, corposo – posto ai lati delle maniglie, su cui è stato cesellato il logo KitchenAid e la data di nascita del Brand, il 1919. La tonalità scelta per questo segno forte e caratterizzante è un chiaro richiamo al Robot da Cucina Artisan.

Le superfici godronate

Un segno distintivo – ispirato agli elettrodomestici degli chef professionisti – progettato per garantire una presa solida e sicura. I dettagli ergonomici agevolano le operazioni legate alla cottura dei cibi. Non un decoro, ma un accorgimento d’autore.

Le grandi finestre incorniciate dal forno

Perché nascondere la magia delle creazioni che nascono dentro il forno? Da qui l’idea di ampliare le finestre dei forni (caratterizzate da un vetro trattato con nanotecnologie) e di incorniciarle in un elemento cromato a rilievo.

L’incontro perfetto tra forma e funzionalità

Le manopole dei piani cottura sono un incontro armonioso tra la contemporaneità della cromatura, il look industriale dell’acciaio spazzolato, il rosso smaltato dell’indice e la sofisticata lavorazione antiscivolo godronata.

Interfaccia White Display

La nuova interfaccia White Display è moderna, chiara e facile da usare. Rappresenta la porta principale di accesso alle funzioni professionali degli elettrodomestici KitchenAid: dalla lievitazione alla disidratazione, dalla pasticceria alla panificazione.

Badge a rilievo

Il badge con il marchio KitchenAid della nuova collezione di grandi elettrodomestici, proprio come una volta, è un prezioso dettaglio, “la firma d’autore” in acciaio e a rilievo.

 

Previous Next
Now Reading:
Inediti orizzonti progettuali

Inediti orizzonti progettuali

Foodshelf, la cucina firmata da Ora-ïto per Scavolini: un’avvenieristica riflessione sulla cucina contemporanea
Data Pubblicazione: 30 October 2015

scavolini

 

“Alla base del progetto c’è l’idea di creare una cucina che sia veramente il fulcro della casa e che possa svilupparsi all’interno dell’abitazione. Al di là dei mobili da cucina in sé, è stato interessante dare una continuità all’estetica della casa, un’estetica che si possa ritrovare dal salotto alla sala da pranzo e, perché no, anche negli altri ambienti domestici” Ora-ïto.

Foodshelf rilegge la progettazione della cucina contemporanea. Il designer – che per la prima volta si è avvicinato al contesto della cucina componibile – ha reinterpretato, attraverso il suo personale tocco, il mondo valoriale di Scavolini con un progetto articolato.

Altamente personalizzabile, Foodshelf trae ispirazione da una rilettura del rapporto tra cucina e zona living.

La peculiarità è racchiusa nella reinterpretazione delle funzionalità del soggiorno, che nell’idea di Ora-ïto vengono trasferite ed estese anche alla cucina. La zona living “entra” in cucina con i suoi schemi compositivi, con il rapporto tra pieni e vuoti e con l’approccio dinamico.

Ciò avviene tramite la scomposizione delle ante, soprattutto quelle dei pensili – il sistema è pensato principalmente per pensili “bassi”, da 18 e 36 cm – ma anche le basi sono coinvolte nella rilettura dimensionale. Innovativi i nuovi vani a giorno, disponibili in diverse cromie, da combinare in libertà con elementi divisori a forma di T, U e L.

“Scomponendo” questi elementi si abbandona il tipico approccio verticale che caratterizza la cucina. Foodshelf ha così dato vita ad una nuova linearità orizzontale, scandita da una serie di mensole effetto legno, che attraversano la lunghezza della cucina, assumendo di volta in volta una funzione differente: oltre al piano di lavoro, la fascia posizionata sotto le basi e quelle inserite sui pensili, fungono da mensole e/o vani a giorno.

Perfetto incontro tra una funzionalità evoluta e un’estetica minimale ma calda, conferita dalla scelta del legno, quest’originale architettura è ideale per gli interni contemporanei, dove cucina e living perdono la loro connotazione univoca, diventando continui e polifunzionali.

Il programma Foodshelf include infatti un’ampia selezione di proposte arredative per la zona giorno con soluzioni integrate alla cucina o indipendenti, realizzate grazie al sistema parete Fluida o combinando singoli contenitori componibili.

Per la nuova collezione sono state scelte ante in decorativo opaco – proposte in una gamma di 4 colori – e laccato – sia opaco sia lucido – in numerosi colori, ideali in abbinamento all’essenza legno delle fasce orizzontali. Stessa disponibilità di finiture e colori anche per i vani e gli elementi a giorno.

L’apertura è resa possibile da una maniglia appositamente studiata o da una gola in tinta con l’anta, la cui parte superiore è inclinata a 45° per facilitare la presa.

Foodshelf comprende inoltre una ricca gamma di proposte inedite, come i nuovi armadi a giorno, quelli con ante a scomparsa Switch e il sostegno Network per i piani di lavoro.

Ancora una volta, la costante ricerca di Scavolini tenta di superare i tradizionali confini del mobile da cucina, andando ad esplorare nuove aree di intervento, nell’ottica di perfezionare e coordinare la completezza e la competitività della propria offerta.

La nuova proposta, dallo spirito cosmopolita, rispecchia la visione strategica di Scavolini che, in un’ottica di sempre maggiore internazionalizzazione, ha scelto negli ultimi anni di collaborare con nomi noti del panorama mondiale del design – oltre ad Ora-ïto, Nendo, Diesel Social Team, Michael Young, Karim Rashid, King&Miranda Design e Giugiaro Design – dando vita a innovativi progetti made in Italy, capaci di sorprendere per l’esclusiva valenza estetica, funzionale e tecnologica.

 

Previous Next
Now Reading:
La rivoluzione progettuale in cucina

La rivoluzione progettuale in cucina

Blade è la proposta di Modulnova perfettamente integrata nello spazio domestico, in totale armonia con il progetto architettonico e le volumetrie
Data Pubblicazione: 30 October 2015

logo MODULNOVA bianco su fondo nero -01

Cucina e living sono sempre più connessi, senza soluzione di continuità, a creare un ambiente altamente personalizzato e rispondente a particolari necessità abitative.

È questa la rivoluzione progettuale con cui Modulnova conferma la propensione alla ricerca di soluzioni sempre più innovative a livello estetico e funzionale.

Ancora una volta è Blade, design Andrea Bassanello, il territorio di sperimentazione: il programma con cui l’azienda friulana applica anche alla cucina il concetto architetturale già adottato nella proposta living.

Il design ricercato e contemporaneo e l’assoluta versatilità nella scelta di materiali (alluminio, vetro, legno e resina) e finiture fanno di Blade il sistema ideale per declinare una nuova concezione estetica della cucina.

Le grandi ante terra-soffitto senza zoccoli e maniglie proposte nella zona giorno fanno la loro comparsa anche nell’ambiente cucina creando così un effetto di estrema eleganza. Scompaiono i volumi “tradizionali” – determinati dagli spazi di contenimento o dalle colonne – a favore di una continuità stilistica di grande armonia.

È il nuovo linguaggio estetico e progettuale di Modulnova: i mobili diventano parte integrante del progetto architettonico di base e si integrano perfettamente nello spazio abitativo senza “inquinarne” i volumi, ma anzi inserendosi alla perfezione.

Tutto ciò senza rinunciare, ovviamente, alla funzionalità che rimane la prerogativa fondamentale in ogni progetto Modulnova.

Un importante ampliamento nella gamma delle finiture, con l’introduzione di una serie di nuovi materiali metallici – tra i quali l’ottone invecchiato e un effetto lamiera molto “underground” – completa la proposta di Blade che si rivolge a un pubblico raffinato, che ama lo stile unico e inconfondibile di Modulnova.

 

Previous Next

 

Now Reading:
Ritualità domestiche

Ritualità domestiche

A una cucina efficiente e tecnologica si affianca un mondo di oggetti semplici ma indispensabili: contenere, sminuzzare, cuocere, scaldare, tritare, frullare, asciugare pulire. A tempo di creatività

di Patrizia Catalano
foto di Henry Thoreau
Data Pubblicazione: 24 October 2015
Previous Next