INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Attraverso una produzione di arredi di design per ambienti privati e collettivi, capaci di coniugare valori quali tradizione, innovazione tecnologica e materiali di qualità, Emu porta avanti, da sempre, un obiettivo prioritario: la diffusione e la promozione nel mondo della cultura italiana del vivere all’aperto.

È dunque coerente con questa mission, la partnership stipulata con il FAI Fondo Ambiente Italiano per la realizzazione del prossimo catalogo 2018. Per l’occasione, le collezioni del brand saranno fotografate in alcune delle location più belle e significative tra quelle protette dalla Fondazione.

Una collaborazione, questa, attraverso cui la più longeva tra le aziende di arredi per esterni del nostro Paese (fondata nel 1951), intende ribadire il proprio ruolo di ambasciatrice nel mondo delle radici italiane, contribuendo allo stesso tempo alla tutela del patrimonio artistico e culturale.

In linea con questo ruolo, Emu sarà inoltre sponsor della 60esima edizione dello Spoleto Festival, in programma nella cittadina umbra fino al 16 luglio.

Altro evento che ha visto il marchio nel ruolo di sponsor ufficiale, gli Internazionali BNL d’Italia: per l’edizione 2017 Emu, che ha un legame storicamente forte con il tennis, ha inoltre fornito sia la regista Ciak (sedia ufficiale dei giudici di linea), sia le collezioni Terramare e Lyze per l’area hospitality della tribuna autorità e la corporate lounge.

E ancora, tra le numerose novità in casa Emu (che in occasione dello scorso FuoriSalone è stata tra i protagonisti, con i suoi prodotti, di tre diversi eventi: D.O.T. (Design Outdoor Taste) nel Brera Design District; Material/Immaterial, la mostra di Interni andata in scena alla Statale di Milano; e White in the City, itinerario dedicato al bianco che ha coinvolto alcune tra le più suggestive location di Milano) è da citare la prossima costruzione di un nuovo centro legato alla Ricerca&Sviluppo e all’innovazione tecnologica.

Un progetto impegnativo, dal quale emerge la decisa volontà del marchio di investire nella ricerca (sia dal punto di vista del disegno, sia da quello dei materiali), e di collaborare con le più prestigiose università e scuole di design a livello internazionale.

Per finire, tra i futuri progetti di Emu, la messa a punto di due nuove linee di lavorazione dedicate agli arredi a maggiore incidenza produttiva.

Testo di Andrea Pirruccio

 
Arredi Emu fotografati a Villa del Balbianello (Tremezzina, Como), uno dei beni sotto la tutela del FAI, il Fondo Ambiente Italiano con cui l’azienda ha stipulato una partnership per la realizzazione del catalogo 2018.
 
La presenza di Emu all’interno di D.O.T. (Design Outdoor Taste), manifestazione del FuoriSalone.
 
La presenza di Emu all’interno di White in the City, manifestazione del FuoriSalone.
 
Dock, design Sebastian Herkner, divano modulare composto da diversi elementi che possono dare vita a molteplici configurazioni.