INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Interni Open Borders Piacenza

Piacenza 15 settembre - 30 ottobre 2016
Palazzo Rota Pisaroni, via Santa Eufemia 13
Palazzo Farnese, piazza della Cittadella 29
Galleria D'Arte moderna Ricci Oddi, via San Siro 13
Data Pubblicazione: 5 September 2016

SCARICA CARTELLA STAMPASCARICA FLYER

Giunta nel 2016 alla sua XIX edizione in occasione della Design Week di Milano (11- 17 aprile), la Mostra-Evento Fuorisalone Interni Open Borders si trasferisce a Piacenza dal 15 settembre al 30 ottobre 2016 in tre luoghi cardine della città: Palazzo Rota Pisaroni, Palazzo Farnese (foto sopra) e Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi.

Interni Open Borders riunisce nove dei progetti presentati a Milano: installazioni, macro-oggetti, micro-costruzioni e mostre che esplorano il superamento dei confini disciplinari. Il tema della mostra è sviluppato come ampliamento della visione progettuale a nuove sinergie e come applicazione di architettura e design a settori in evoluzione quali la tecnologia e la ricerca sulla sostenibilità.

Interni ha coinvolto progettisti di fama internazionale con formazioni ed esperienze differenti, nell’ottica di comporre un mosaico di stili e visioni, e per mettere a confronto i vari caratteri e le interpretazioni del progetto.

L’evento è promosso da Fondazione di Piacenza e Vigevano (sostiene l’innovazione, la ricerca e la creatività: in questa ottica con Interni ha attivato una forte sinergia che si è espressa nella realizzazione di progetti originali e nella proposta di una visione culturale che intende segnare significativamente la Città di Piacenza e il prossimo Festival del Diritto dal 23-25 Settembre 2016) e Comune di Piacenza in collaborazione con Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, Piacenza Musei in rete e Musei di Palazzo Farnese.

Conferenza Stampa a Piacenza: giovedì 15 settembre – ore 18.00 – Fondazione di Piacenza e Vigevano – Salone d’Onore – Palazzo Rota Pisaroni – Via Santa Eufemia 13 – Piacenza

 

Le installazioni

Palazzo Rota Pisaroni

CortilePick Your Climate, progetto Carlo Ratti Associati e Transsolar. Un’installazione educativa: un salotto all’aperto che permette di stimare la temperatura media che verrebbe percepita in tre scenari climatici differenti.

Palazzo Farnese

Esedra Cortile d’OnoreRadura, progetto Stefano Boeri Architetti, realizzazione Regione Friuli Venezia GiuliaFiliera Del Legno Fvg e Consorzio Innova Fvg – luci MyLed. Quattrocento colonne in legno definiscono uno spazio circolare di rigenerazione urbana, animato da luci e suoni e sede di una serie di incontri.

Ala Protofarnesiana CortilettoMyEquilibria, The Wellness Park, progetto Vito di Bari, realizzazione Metalco Active. Un totem urbano in materiali performanti progettato per lo sport all’aria aperta. Un albero artificiale dal design innovativo per il benessere e l’aggregazione.

Loggiato Sud-Ovest (piano rialzato) – Empathic Fuukei, progetto Patricia Urquiola, realizzazione Cleaf. Un percorso polisensoriale tra pareti a pannelli aperti, in cui si sovrappongono strati di materiali diversi che esplorano il concetto di ‘non finito’.

Loggiato Sud-Est (piano rialzato) – mostra Ron Tom Tom: Ron Arad + Tom Vack, curatore Tom Vack, allestimento Ester Pirotta, realizzazione Moroso. Due talenti, due discipline: la mostra racconta i progetti che Ron Arad ha firmato per Moroso, interpretati dalle foto di Tom Vack.

Cittadella Viscontea – Luci a Corte, progetto Davide Groppi. La luce suggerisce una lettura alternativa degli spazi della Cittadella Viscontea facendo rivivere l’originaria storia del palazzo.

Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi

Ingresso Monumentale – Casetta del Viandante, progetto Marco Ferreri, realizzazione Cacciati Costruzioni Restauri, Arex, Esa Progetti, DeMarinis, D’Officina, Pertinger, Sid, luci Artemide. Modulo abitativo ecosostenibile dedicato ai nuovi pellegrini con interni curati da Marco Ferreri, parte della mostra ufficiale della XXI Triennale Internazionale di Milano “21st Century. Design after Design” (02.04-12.09.2016).

Cortile d’Ingresso – Ricostruzione, progetto Emiliana Martinelli, realizzazione Martinelli Luce. Un messaggio di fiducia, di impegno a ricominciare e superare i periodi difficili rappresentato dalle colonne luminose montate e disposte con orientamenti diversi.

Chiostro ex Convento di San Siro – The Great JJ, realizzazione Leucos. Una lampada iconica, dal design rigoroso, è protagonista di un’installazione che ne celebra la versione over-size, giocando sul salto di scala.

 

Orari di apertura

Palazzo Rota Pisaroni: da lunedì a giovedì dalle ore 9.00 alle 18.00; venerdì, sabato e domenica dalle ore 9.00 alle ore 22.00

Palazzo Farnese: da lunedì a giovedì dalle ore 9.00 alle 18.00; venerdì, sabato e domenica dalle ore 9.00 alle 22.00

Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi: da lunedì a giovedì dalle ore 9.00 alle 18.00; venerdì, sabato e domenica dalle ore 9.00 alle ore 22.00

In occasione delle Giornate del Patrimonio, il 24 Settembre 2016 i luoghi della mostra rimarranno aperti fino alle ore 24.00

Visite guidate gratuite alle installazioni di Palazzo Farnese: ore 21.00 – 21.45 – 22.30 – 23.15.

 

 

Previous Next

 

Now Reading:
Homi 2016: creatività, comunicazione, tradizione
Archivio: News Nativa

Homi 2016: creatività, comunicazione, tradizione

Dalla progettualità dei nuovi designer alle sfide del digitale e alla riscoperta del patrimonio artistico italiano. “Homi - Il Salone degli Stili di Vita” si rinnova ed è pronto a stupire nuovamente
Fiera Milano - Rho, dal 16 al 19 settembre 2016
Data Pubblicazione: 4 July 2016

Cambiare restando se stessi. È la personalità di Homi, pronta a raccontare una nuova storia, attraverso idee e novità, riscoprendo esperienze passate e ospitando eventi inediti, nello spirito di uno stile che cambia.

All’insegna della creatività, Dream-Desire-Design (DDD) è lo spazio dedicato ai talenti del design internazionale che ospiterà una selezione di novità ideate e prodotte in nove paesi (Belgio, Bulgaria, Finlandia, Inghilterra, Olanda, Portogallo, Svezia, Turchia, Ungheria).

Sempre in ambito creativo, Design Competition – Creatività3 è una iniziativa pensata per dare spazio ai giovani talenti. Il progetto, organizzato da Regione Lombardia, in collaborazione con Unioncamere Lombardia, ADI (Associazione per il Disegno Industriale), vedrà ospiti di Homi trentanove progettisti emergenti che, affiancati da altrettante aziende, presenteranno i loro prototipi.

Passando alle nuove forme di comunicazione, Homi Smart è un progetto che sottolinea ciò che unisce i nuovi device tecnologici al design: un  incubatore di idee ma, soprattutto, un luogo dove  trovare risposte e soluzioni.

Realizzato in collaborazione con IDLAb, Homi Smart affronta temi legati al mondo del design 2.0 per individuare le tendenze che uniscono le tecnologie più innovative alle nuove opportunità di valorizzare oggetti e accessori.

Le nuove dimensioni della comunicazione e del gusto sono un terreno fertile per generare nuove idee, creare interesse, fare business intorno a un settore sempre vitale come quello del design degli oggetti per la casa.

Il digitale permette di comunicare il proprio brand in modo innovativo, rendendo il consumatore parte integrante del processo di commercializzazione del prodotto e coinvolgendolo grazie alle nuove formule di comunicazione, come realtà aumentata o realtà immersiva.

Infine, il richiamo alla tradizione. Si conferma La Magnifica Forma che, ispirandosi al confronto tra il design e patrimonio artistico italiano, offre uno spazio per raccontare attraverso oggetti originali e inediti le opportunità offerte dal design museale.

Il contesto dei musei e delle mostre d’arte è un ambito in cui accessori e forme si coniugano con l’arte antica e moderna per offrire oggetti nuovi, che traggono ispirazione dall’arte ma vanno “oltre”, diventando testimonianze di bellezza e gusto senza tempo.

La prossima edizione dell’evento sarà dedicata all’oggettistica ispirata alla Reggia di Caserta, riconosciuta progetto Speciale del MiBACT (Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo).

La ricerca è finalizzata alla valorizzazione del saper fare italiano con la costruzione di una vetrina  di tessuti, cristalli, fusioni in bronzo, argenterie, vetri pregiati, porcellane e maioliche, corallo, marmi, gioielleria, mosaici marmorei accolti da una scenografia che omaggerà le bellezze della Reggia e del suo parco.

homimilano.com – 16 / 19 Settembre 2016 – Fiera Milano (Rho)

 

Previous Next
Now Reading:
Archivio: News Nativa

Articolo di: Claudia Foresti
Data Pubblicazione: 2 July 2016
Previous Next
Now Reading:
Maison&Objet Paris
Archivio: News Nativa

Maison&Objet Paris

Parigi fonte di ispirazione universale
Paris Nord Villepinte dal 2 al 6 settembre 2016
Data Pubblicazione: 29 June 2016

Appuntamento di riferimento per gli operatori dell’arte di vivere, Maison&Objet Paris riunisce due volte all’anno a Paris Nord Villepinte un’offerta di prodotti che spazia a 360°.

Decorazione, design, mobili, accessori, tessile, profumazioni d’interni, universo dell’infanzia, arte della tavola….il Salone dà spazio ai vari stili all’insegna della trasversalità.

Ad ogni sessione questa piattaforma del lifestyle richiama circa 70.000 visitatori e più di 3.000 brand provenienti da tutto il mondo.

Luogo di incontro e di confronto, crocevia del business e dell’ispirazione, Maison&Objet Paris presenta un’offerta di alta qualità che propone un panorama globale dell’eccellenza e dell’innovazione.

 

M&O-PARIS-S16-WEB

 

Gli universi di Maison&Objet Paris:

– Maison

100% Decorazione d’interni

Arredamento, complemento, illuminazione e tessile contraddistinti da stili tradizionali o inediti, che si mescolano con armonia ed eleganza per il gusto e le esigenze di tutti i visitatori.

– Object

Dal più utile al più futile: assolutamente essenziale!

Oggetti di tutte le forme e di tutte le taglie. Dai gadget intelligenti agli utensili di cucina, dai profumi agli accessori di moda, dei piccoli ‘plus’ che arricchiscono gli interni rendendoli unici e accoglienti.

– Influences

Dall’unico al fatto a mano su misura

Luogo di prestigio ed esclusività, unico nel suo genere, in cui creatività, innovazione e soluzioni tecnologiche si uniscono per dare vita al ‘tempio’ del design e del lifestyle di alta gamma per stupire i buyer di tutto il mondo.

 

Le novità:

Per l’edizione di settembre 2016, Maison&Objet Paris prosegue la sua evoluzione per offrire ai suoi visitatori una esperienza sempre più ricca, fluida ed efficace e ai suoi espositori ambientazioni trasversali per favorire l’incontro con i propri clienti fedeli e per trovarne di nuovi.

 

Quattro i punti chiave:

 Una nuova organizzazione dell’offerta tessile che migliora la propria integrazione nelle differenti atmosfere decorative del polo Maison, in parallelo alla creazione di due spazi espositivi dedicati all’interno dei padiglioni 4 e 5A.

– L’ispirazione spumeggiante del Pad. 6. Il polo Objet di Maison&Objet Paris viene soprannominato dai visitatori ‘il concept store dei concept store‘. Il suo appeal è rivelatore dello sviluppo di un retail più generalista, che si diversifica grazie ad una selezione precisa e di tendenza. Percorso dai retailer francesi e internazionali alla ricerca d’ispirazione e di novità, i suoi 5 settori costituiscono un vivaio di scoperte che si rinnova continuamente.

– Appuntamento con l’esclusività nel nuovo polo Influences (Pad. 7 e 8), che presenta un’offerta di alta gamma rivolta ad architetti e designer, grazie ad una nuova sinergia tra Now!Design Á Vivre e Scènes D’Intérieur Gallery.

– All’interno del polo Influences, un’offerta di soluzioni premium per rinnovare gli interni grazie a Maison&Objet Paris |projets| (Pad.8).

 

Per saperne di più:

Saloni Internazionali Francesi 

Tel 02/43435326

E-mail : mtajroldi@salonifrancesi.it

www.salonifrancesi.com

 

Previous Next