Bologna Design Week 2017

Dopo il successo delle prime due edizioni, torna Bologna Design Week, che vede quest’anno Cersaie (il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e l’Arredobagno) in veste di partner ufficiale. Design e creatività, formazione e mondo produttivo rinnovano anche per il 2017 la loro presenza a Bologna.

Da martedì 26 a sabato 30 settembre mostre, design exhibition, workshop, concorsi, eventi, design talks animeranno il centro storico per cinque giornate dedicate alle cultura del progetto e alle industrie culturali e creative (vedi il programma completo).

Mercoledì 27 settembre la notte si accenderà con la Design Night, organizzata in collaborazione con Confcommercio Ascom Bologna.

Come per le precedenti edizioni, si riconferma la volontà di riunire e valorizzare le eccellenze culturali, produttive, distributive e creative del territorio, e non solo, coinvolgendo gallerie d’arte, musei, università, showroom, aziende e studi di architettura, in un sistema integrato di comunicazione che permetta l’attivazione di sinergie tra industria, cultura e creatività.

Già dal 20 settembre sarà visitabile la mostra Scatto Libero. Dino Gavina dieci, prodotta da Bologna Design Week e sostenuta dal Gruppo Hera, a cura di Elena Brigi e Daniele Vincenzi, allestita a Palazzo Pepoli Campogrande, sede distaccata della Pinacoteca: l’esposizione rende omaggio, a dieci anni dalla sua scomparsa, alla figura di Dino Gavina (1922-2007) tra i più significativi imprenditori italiani del design del 900.

Main location, info e press point anche quest’ anno sono: Palazzo Isolani, che ospiterà all’interno delle sale settecentesche una selezione di aziende di design con installazioni inedite, e l’Ex Ospedale dei Bastardini.

A Palazzo Isolani, il Salone del Settecento vedrà l’allestimento del vincitore del contest Temporary Living Space, realizzato in collaborazione con Molteni&C|Dada, mentre la Sala dei Senatori, l’anteprima della mostra L’originale è Vitra.

All’ex Ospedale dei Bastardini tra gli scenografici allestimenti, realizzati da brand e da progettisti e designer, e la mostra Marketing Design Napoli&Bologna. Storie di invenzioni e successi, si terrà la premiazione del concorso fotografico Cathedrals of Light, organizzato da Paolo Castelli Spa per omaggiare, attraverso la luce, l’architettura della città di Bologna. Nella corte, il BDW Cocktail Bar Good Vibes.

Altro punto di riferimento, il Quadrivio di Galleria Cavour, storico punto d’incontro tra moda, arte e design, con la mostra collettiva Milleluci – Italian Style Concept, a cura di Davide Vercelli e Angelo Dall’Aglio; i due set La dolce vita e Colazione da Tiffany fungeranno da gate di Cersaie, sottolineando il legame tra la manifestazione fieristica e Bologna Design Week.

Altre location da visitare: la chiesa sconsacrata di Santa Maria della Neve, per design talk e workshop a cura di Insidesign Studiostore e Le Torri dell’Acqua (via Benni 1 a Budrio), per Racconto privato – il design dell’imperfetto, mostra di Erich e Verter Turroni (ImperfettoLab), a cura di Claudia Cocchi.