Interni Icon Makers

Che cosa fa di tanti protagonisti del design italiano dei veri e propri Icon Makers? Difficile dirlo. La ricetta si basa su un fortunato mix alchemico, quasi impossibile da decodificare, che trova il suo legante nella lunga storia manifatturiera del nostro Paese e in un vitale tessuto produttivo alimentato da tante e diverse figure professionali. Un sistema di intelligenze e competenze che ha dato vita al ricco panorama di prodotti scolpiti nell’immaginario della gente e alla loro comunicazione.

A questi personaggi e alla loro iconiche creazioni dedichiamo i numeri speciali della Serie Oro di Interni che idealmente prosegue il racconto del design italiano proposto nel 2014 con il volume celebrativo per i primi 60 anni della rivista.
Dopo l’edizione del 2016 di “Design Icons”, con 500 prodotti icona del design italiano, dal 1954 a oggi, quest’anno il focus si sposta sui protagonisti del ‘dietro le quinte’ del progetto: gli imprenditori, i fotografi, i grafici e i comunicatori che hanno un ruolo chiave nell’innovazione e nell’affermazione internazionale dei brand del made in Italy nel furnishing design, nonché nell’evoluzione del gusto e del progetto.

La storia e l’attualità del design italiano viene raccontata attraverso una rassegna di 100 protagonisti selezionati e presentati per specifiche categorie professionali. A introdurli sono i testi di noti critici internazionali, come Domitilla Dardi, Deyan Sudjic, Leonardo Sonnoli, che raccontano le radici e le peculiarità del progetto contemporaneo. Il contributo di Cristina Morozzi e Christoph Radl ci permette invece di focalizzare lo sguardo sul lavoro di fotografi e art directors, con l’intento di fare il punto sull’evoluzione dei ruoli e delle competenze coinvolte.

La storia e le sfide degli Icon Makers, individuati attraverso segnalazioni diverse, ci vengono raccontate dai protagonisti stessi con una sorta di autoritratto. Una testimonianza diretta che comunque non pretende di essere esaustiva di tutte le sfaccettature dell’imprenditoria e della comunicazione, ma che dà una visione d’insieme di coloro che operano all’interno del multiforme sistema dell’Italian International Design e contribuiscono alla trasformazione del pensiero progettuale in prodotti icona.