Ha inaugurato il primo flagship store Manuel Ritz in via Solferino 1 a Milano.

Il progetto, affidato allo studio Storage Associati di Milano, rispecchia attraverso il rigore delle forme che permea tutto lo spazio, la volontà di far parlare collezioni altamente riconoscibili e personalizzate.

Un rigore che esprime un’eleganza rivisitata in ottica più morbida, dove la solidità del cemento è mitigata da accoglienti moquette in viscosa e cotone, delineate da acciaio satinato.

Tradizione e innovazione si sposano in ogni angolo, grazie ad un’armonia fra forme rigorose e richiami a icone della classicità italiana che vengono reinterpretate attraverso elementi di arredo come il bancone da camiceria. E ancora le sedute centrali arrotondate dalle cromie blu copiativo per l’area casual, e cammello per quella formale; che tanto richiamano luoghi di aggregazione anni ‘20, non a caso uno dei decenni più incisivi nella definizione dei caratteri dell’eleganza maschile italiana.

La sensazione di vivere un’esperienza di stile viene amplificata da guardaroba oversize, funzionali alla parte espositiva.

Questi svelano, attraverso una sapiente sovrapposizione di materiali, l’anima di un uomo che fonda le sue radici nella formalità, rivista attraverso note cromatiche, forme slim e contrasti di colore.

La forte matericità del viroc viene associata alla leggerezza di pannelli in legno presenti nella struttura interna degli armadi casual, creando un inedito effetto stratificato. Mentre nel guardaroba classico, la venatura del legno okumé microforato, pone l’accento su un’eleganza garbata e mai scontata.

Questa apertura, segna per il brand il raggiungimento di una piena maturità tale da poter approcciare ad una distribuzione retail e rappresenta anche il primo step di un piano strategico volto ad una crescita verso mercati internazionali.