Conceria Superior a Milano

Apre a Milano in via Quintino Sella 3 il primo atelier con un progetto di design dall’approccio ecosostenibile

 

In un prestigioso e suggestivo palazzo storico di Milano, a pochi passi dal Castello Sforzesco, nasce il nuovo atelier milanese di Conceria Superior. Il progetto di ristrutturazione degli spazi è stato curato dallo studio internazionale Aquilialberg Architects e si è sviluppato grazie a un costante dialogo tra Stefano Caponi, amministratore unico dell’azienda, e gli architetti progettisti.

Le premesse della progettazione sono da ricercarsi nell’attenzione che Conceria Superior sta sempre più dedicando a un approccio eco-sostenibile, nonché nel suo Dna storico e nella volontà di generare con il progetto una forte immagine evocativa ed emozionale. Ecco allora che l’azienda si traduce architettonicamente nel nuovo codice che sta caratterizzando il restyling nella sua totalità, coinvolgendo anche l’atelier di Milano.

Il concept si sviluppa partendo da un input legato direttamente alla pelle: il suo effetto morbido e ondulatorio, in balia di tensioni in più direzioni. Il progetto diventa una struttura-installazione in alluminio riciclato al 100% che, con il suo ritmo frammentato e il suo andamento fluido, abbraccia sia il passato sia il presente di Conceria Superior con uno slancio proiettato verso il futuro.

All’ingresso, una parete scultorea fortemente caratterizzata è il preludio del tema ricorrente dell’Atelier: il movimento che con il suo linguaggio rimanda alla pelle, reinterpretata architettonicamente nella sua fluidità, in un ritmo alternato di pieni e vuoti.

Una ripetizione di elementi verticali in movimento ondulatorio si sviluppa su tutte le pareti in un gioco continuo di luci ed ombre, una vera e propria quinta scenica che dialoga in più direzioni interagendo con le pelli esposte.

Le pelli a loro volta, sono appese a ganci dorati che emergono sinuosi tra le fasce della struttura, alternandosi in soluzione di continuità.