INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Casa sospesa
Archivio: People

Casa sospesa

La scelta degli infissi della linea Wide Vision di De Carlo per una villa in Valle d'Itria, soddisfa le esigenze del progettista Daniele Corsaro: creare un rapporto senza soluzione di continuità con il territorio circostante
Data Pubblicazione: 13 July 2017

L’abitazione sorge su un terreno collinare, al centro della Valle d’Itria in Puglia, attorniata da querce e ulivi.

La volontà di non modificare in alcun modo il suggestivo paesaggio circostante, ha spinto l’architetto Daniele Corsaro a progettare una ‘Casa sospesa‘, come fosse adagiata sul terreno.

 

L’edificio si contraddistingue per due lastre orizzontali aggettanti che fluttuano parallele e disegnano la zona del portico.

Sul fronte posteriore un giardino, circoscritto da muri in pietra a secco, crea un’area protetta.

L’utilizzo di materiali locali, come la pietra calcarea e il legno di quercia, rimandano alla tradizione architettonica e costruttiva pugliese.

 

L’open space del living ha un doppio affaccio: sul fronte si apre al paesaggio e sul retro al giardino recitato, ossia l’‘orthus conclusus’ con la forma tipica dei giardini medioevali presenti nei conventi e nei monasteri, ed è caratterizzato da grandi vetrate che creano un dialogo con l’ambiente esterno.

 

Le soluzioni tecnologiche adottate, per garantire standard elevati di efficienza energetica.

 

 

La scelta degli infissi scorrevoli della nuova linea Wide Vision di De Carlo permette di creare un rapporto senza interruzione di continuità con il territorio circostante.

 

Dallo stile minimal, si tratta di un infisso realizzato completamente in alluminio a taglio termico, con telaio a scomparsa nel muro che permette di ottenere una superficie vetrata molto ampia e quindi una maggiore illuminazione all’interno.

 

L’infisso è a taglio termico, con vetro basso emissivo, e un coefficiente di trasmittanza termica (W/m2k) estremamente basso, fino a 1,4 Uw: in questo modo assicura performance di isolamento (caldo/freddo) più elevate rispetto alla media.

 

Previous Next

 

Now Reading:
The Garden of the Four Seasons
Archivio: People

The Garden of the Four Seasons

Carlo Ratti Associati ha presentato il progetto di un giardino coperto a Milano dove primavera, estate, autunno e inverno coesistono in qualsiasi momento dell'anno, grazie ad un innovativo sistema di controllo del clima a zero impatto energetico
Data Pubblicazione: 12 July 2017

Lo studio internazionale per la progettazione e l’innovazione Carlo Ratti Associati ha ideato un giardino dove tutte e quattro le stagioni coesistono tra loro contemporaneamente per tutto l’anno.

Con il concept di Barbara Römer, fondatrice di Studio Römer, il progetto sfrutta un nuovo sistema per il controllo climatico ad alta precisione, attraverso il quale l’energia solare in entrata viene parzialmente raccolta attraverso fotovoltaici e ridistribuita tra le diverse aree stagionali, per un risultato a zero impatto energetico netto.

 

Centinaia di specie vegetali vive nel Giardino delle Quattro Stagioni, alloggiate sotto una membrana trasparente e reattiva realizzata nell’innovativo materiale EFTE, che consente una regolazione accurata delle condizioni ambientali sottostanti.

 

 

Riducendo costantemente due componenti principali – livelli di illuminazione e calore – il sistema consente alla metamorfosi delle piante di seguire i diversi cicli stagionali.

I visitatori possono camminare attraverso quattro aree stagionali, dalla primavera all’inverno, osservando la trasformazione della natura nel tempo.

 

The Garden of the Four Seasons è stato sviluppato per Citylife, un nuovo quartiere nel nord-ovest di Milano, il cui piano principale è stato progettato da Zaha Hadid, Daniel Liebeskind e Arata Isozaki.

 

Previous Next
Now Reading:
PEF (Product Enviromental Footprint) a Ceramiche Keope
Archivio: People

PEF (Product Enviromental Footprint) a Ceramiche Keope

Data Pubblicazione: 12 July 2017

Ceramiche Keope del Gruppo Concorde ottiene, prima al mondo nel settore del grès porcellanato, la certificazione della propria dichiarazione PEF (Product Enviromental Footprint).

La PEF per il calcolo della performance ambientale dei prodotti lungo il loro intero ciclo di vita è un’attestazione che tiene conto delle attività di tutta la catena di approvvigionamento, dall’estrazione di materie prime, alla produzione, all’uso e fine vita del prodotto e sancisce l’impegno e l’attenzione sempre profusa dall’Azienda nelle tematiche della sostenibilità.

La PEF è uno schema di certificazione volontaria che consente di comunicare agli stakeholder informazioni oggettive, confrontabili e credibili relative alla prestazione ambientale dei propri prodotti.

L’impegno si declina anche in una più ampia attenzione verso le persone e i consumatori.

Previous Next
Now Reading:
Stile inglese
Archivio: People

Stile inglese

Raffinati ambienti bagno firmati Devon&Devon per un tipico progetto di ristrutturazione londinese
Data Pubblicazione: 12 July 2017

Leinster Square è un gioiello di architettura londinese, situato nel quartiere di Notting Hill e oggi protetto dal National Heritage List for England per il suo interesse storico.

Le raffinate abitazioni situate ai numeri 7-12 sono state completamente e accuratamente rinnovate da Alchemi Group insieme a Studio L e TateHindle.

 

Studio L, sotto la guida del suo fondatore e direttore creativo Laura Marino, ha selezionato una serie di pezzi firmati Devon&Devon per arredare gli ambienti bagno delle villette: dalle spaziose suite fino ai più piccoli bagni doccia.

 

Per adattare il restauro allo stile architettonico preesistente sono state privilegiate vasche freestanding, mobili porta lavabo, consolle e accessori dalle finiture ricercate, in grado di evocare con sobrietà il gusto del periodo vittoriano.
Il concept riflette un approccio moderno all’epoca vittoriana e si ispira agli edifici della zona, con la sua elegante atmosfera bohemien e le sue affascinanti boutique.

 

Previous Next