Sempre più di frequente aziende e progettisti italiani vengono considerati ambasciatori all’estero del Bel Paese per quanto riguarda un network più ampio delle loro competenze.

Agli uni e agli altri vengono chiesti contatti, referenze e credenziali di fornitori o professionisti che possano portare competenze di cui farsi in qualche modo garanti.

Nel mondo della progettazione di alberghi e residenze di lusso, questo network diventa spesso una condizione necessaria per garantire la forza del progetto, la qualità della produzione e la certezza dei tempi.

In un panorama così configurato, muoversi dentro reti agili e affini può risultare, non solo progettualmente efficiente ed economicamente vantaggioso, ma anche culturalmente strategico.

In questo scenario, dalla volontà dei suoi fondatori Anna Barbara (architetto e strategic designer) e Stefano Maberino (business developer), nasce Sensitaliani for Luxury Hotels, un progetto ampio e ricco: un contenitore dei più diversi elementi per esprimere al meglio un panorama fino ad ora troppo frammentato.

Una rete di aziende che, condividendo la medesima progettualità, possono scambiarsi, per i diversi ambiti di appartenenza, conoscenze per poter affrontare il mercato in modo coeso, rivolgendosi ad architetti e contractor.

Parole chiave del progetto

  • Rete di aziende
  • Piattaforma web di scambio
  • Spazio d’incontro

Un luogo d’incontro tra l’imprenditoria alberghiera e alberghi di lusso, clienti e progettisti, per promuovere e raccontare la qualità del made in Italy.

Il linguaggio è quello dei sensi, dal quale scaturisce un dialogo tra le figure professionali e le aziende.

Aziende fondatrici della rete: Ballancin, Federico de Majo, Ronda Design e Zanetto.