INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Design ed ecocompatibilità
Archivio: People

Design ed ecocompatibilità

Ridea heating design investe sulla sostenibilità ambientale con la tecnologia Liquid Stone
Data Pubblicazione: 14 September 2017

Design e saper fare artigianale, industrializzazione ed ecosostenibilità.

Su questi quattro pilastri si definisce la mission di Ridea, il brand di Radiatori 2000 che fa parte del gruppo industriale Fecs guidato da Olivo Foglieni. Un’eccellenza del made in Italy che ha saputo interpretare i valori dell’economia circolare, applicandoli concretamente all’ambito dei termoarredi.

 

Studiate nelle linee, nelle finiture e nelle soluzioni, le collezioni Ridea presentano veri e propri elementi d’arredo che valorizzano gli ambienti, rispondendo anche a esigenze di ecocompatibilità: dalla realizzazione dei termoarredi in alluminio riciclato all’elettrificazione degli stessi.

 

Una profonda cultura sostenibile è ciò che ha messo in atto il gruppo Fecs con i suoi brand, realizzando collezioni di radiatori in alluminio in cui la materia prima, riciclabile al 100%, garantisce la migliore resa termica poiché consente di raggiungere velocemente le condizioni ottimali di calore, con un dispendio energetico minimo.

 

Oggi, Fecs intraprende una nuova sfida nell’ambito della sostenibilità ambientale dopo l’acquisizione di Underleaf, l’azienda di riferimento nel settore dell’elettrificazione dei termoarredi.

Una vera innovazione nel settore del riscaldamento è la tecnologia brevettata Liquid Stone che utilizza polveri di marmo riciclate e amalgamante grazie a un processo ecosostenibile a bassissime emissioni di CO2.

I radiatori dotati di questo brevetto sono in grado di riscaldarsi uniformemente per garantire un rendimento termico a elevata efficienza.

 

Previous Next
Now Reading:
Chic minimalista in Connecticut
Archivio: People

Chic minimalista in Connecticut

Due bagni essenziali e luminosi Duravit per una villa vittoriana nel sobborgo di Old Greenwich
Data Pubblicazione: 14 September 2017

L’abitazione contrappongono interni moderni all’esterno fastoso.

 

Per la ristrutturazione dei bagni, l’incarico affidato dalla committenza alla decoratrice di interni e architetto Blandine Seguin di Nous Studio prevedeva luminosi, essenziali e e minimali. E a questo si aggiungeva la sfida di un budget definito e il desiderio di pezzi di design di grande valore, quali ad esempio quelli di Duravit.

 

Per il bagno dei genitori, l’architetto ha scelto un mobile della linea DuraStyle di Duravit ideata da Matteo Thun, rinomata per la sostenibilità estetica ed economica. Il legno chiaro crea dona un’atmosfera calda.

 

Anche nel bagno dei due figli è stato utilizzato il legno chiaro di rovere. Il lavabo Vero di Duravit offre ampi piani d’appoggio a destra e a sinistra del bacino. Sullo specchio troneggiano piccole figure manga giapponesi e accolgono i ragazzi nel loro elegante bagno con un tocco giocoso.

 

Previous Next
Now Reading:
Italian wellness
Archivio: People

Italian wellness

Importante commessa a Shanghai per Glass 1989 grazie a soluzioni innovative e tecnologicamente all’avanguardia
Data Pubblicazione: 13 September 2017

Glass 1989, società italiana del segmento wellness e showering, si è aggiudicata la gara per la realizzazione di circa 800 bagni nell’ambito del complesso immobiliare di Minhang a Shanghai, parte di un vasto programma di sviluppo residenziale del distretto, che conta una popolazione di 2,8 milioni di abitanti.

Una commessa del valore di circa 250 mila euro, che verrà eseguita in due fasi tra fine 2017 e inizi 2018.

 

Per il gruppo Glass, iI 2017 rappresenta l’anno del ‘consolidamento‘.

Il mercato domestico, che ha chiuso un buon 2016 con un + 25% di fatturato rispetto all’anno precedente, continua a registrare risultati positivi con una crescita del +8% sul primo semestre 2017.

Brillanti performance raggiunte sia grazie ad una forte fidelizzazione della clientela, sia grazie al marchio VitrA, di cui Glass è distributore nazionale dal 2008.

 

L’export evidenzia un +20% delle vendite nei dati semestrali.

Con l’apertura di nuove showroom in partnership con i distributori locali, è stata consolidata la presenza del marchio a Istanbul, Teheran, Shangai e in Mongolia.

 

 

Complessivamente l’azienda di Oderzo (TV), con uno stabilimento di oltre 20.000 mq e più di 120 dipendenti, ha un ordinato aziendale del primo semestre in crescita del +12%.

 

 

Previous Next
Now Reading:
Come una nave pronta a salpare
Archivio: People

Come una nave pronta a salpare

Un'abitazione privata sulla riviera francese è uno 'scrigno' in HI-MACS®
Data Pubblicazione: 13 September 2017

Per infondere un’anima a una villa sulle alture di Cannes, il progettista Jean Rogliano ha reinterpretato in chiave moderna le forme tipiche della nautica, addolcendole come se modellate dal vento, tra oblò e pontili.

 

Perfino l’ambiente circostante richiama il mare: con i suoi 300 mq, distribuiti su 4 piani, con tetto a terrazzo, la villa si estende infatti su un terreno di circa 1500 mq in mezzo alle colline, le cui morbide forme richiamano le onde del Mediterraneo.

 

Per realizzare un’architettura capace di integrarsi armoniosamente nel paesaggio, ma soprattutto per conciliare modernità e tecnicità, la scelta del materiale HI-MACS® si è rivelata di fondamentale importanza.

La bellezza, la ‘dolcezza’ e la qualità si distinguono e al contempo si fondono armoniosamente nel paesaggio della Croix des Gardes. Grazie ad HI-MACS® si sono potute realizzare una serie di forme arrotondate e geometriche impareggiabili per qualità d’esecuzione.

 

Previous Next