INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Relais Le Chevalier di Riga
Archivio: People

Relais Le Chevalier di Riga

Progetto di Elisabetta de Strobel
Data Pubblicazione: 9 November 2017

Il progetto del Relais Le Chevalier di Riga, la cui ristrutturazione è stata curata dall’interior designer Elisabetta de Strobel, ha donato nuovo splendore ad un palazzo storico della metà del 1700, un tempo adibito ad abitazione.

Il restauro e il recupero funzionale della struttura di più di 1200 mq disposti su sei livelli sono stati effettuati tenendo conto della valenza storica, alterandola il meno possibile, ed esaltando i valori identitari dell’architettura preesistente.

Le aree comuni sono state rivisitate, per trasmettere una sensazione di respiro, nonostante gli spazi originali fossero molto ridotti: da questo l’uso di specchi, per amplificare la luce e conferire ampiezza all’ambiente, la scelta di arredi leggeri e la realizzazione di parti in vetro e metallo.

Gli arredi si ispirano allo stile francese, celebrando la definizione che descrive Riga come la Parigi del Baltico. Sono stati selezionati con cura coinvolgendo brand di lusso, fra i quali spiccano nomi di Bizzotto, Bertelè e Brunello 1974; la collezione di quest’ultimo, è stata disegnata da Elisabetta de Strobel.

Il Relais  è dotato di 23 eleganti stanze, ricavate da un accurato frazionamento dei piani disponibili, per creare locali serviti di ogni confort.

Il restauro ha mantenuto intatta l’area del cortile interno, parte caratteristica degli edifici storici della città, rivisitandola secondo un concept che enfatizza la luminosità con una copertura in vetro e una parete di specchi di 6 m di altezza, che lo chiudono come uno scrigno, proteggendolo dagli agenti atmosferici.

All’ultimo piano è presente l’area Breakfast , un vero e proprio occhio sui tetti della città.

Il progetto che ho ideato e realizzato per Relais Le Chevalier” ha affermato Elisabetta de Strobel, vuole essere l’espressione di un perfetto connubio fra il fascino antico di Riga e il concetto di un’ospitalità immersa nel design d’avanguardia, che sappia sempre coinvolgere l’ospite con continui richiami alla storia che traspare dalle aree dell’hotel e stupirlo con dettagli dal forte impatto visivo”.

Il reportage video-fotografico di Relais Le Chevalier è stato realizzato dal fotografo Maurizio Marcato e dal suo staff.

Previous Next
Now Reading:
Big Table
Archivio: People

Big Table

Un’icona di stile che ha conquistato il mondo. Autore è il designer belga Alain Gilles che festeggia un fortunato sodalizio decennale con Bonaldo
Data Pubblicazione: 8 November 2017

Vero e proprio manifesto del made in Italy, tra i pezzi più amati di Bonaldo, Big Table è un arredo iconico, che ha segnato il gusto di un’epoca.

Nato nel 2009 su progetto di Alain Gilles, Big Table continua a conquistare per la sua bellezza fuori dagli schemi. Dall’Europa agli Stati Uniti, dal Medio Oriente al Giappone, Big Table rappresenta un emblema ultra premiato del design italiano nel mondo, simbolo di una cultura senza tempo e senza confini geografici.

Declinato in oltre 700 varianti colore e materiale, diventa interprete di usi, stili e costumi dei Paesi più lontani e diversi, rispondendo ai linguaggi dell’abitare di tutto il mondo. Alla sua funzionalità si aggiunge una energia che lo rende capace di diventare punto focale di un immenso loft newyorkese e, allo stesso tempo, elemento caratterizzante di un piccolo appartamento di Hong Kong o di Parigi.

Previous Next
Now Reading:
Essenzialità della luce
Archivio: People

Essenzialità della luce

Artemide presenta nh1217: l’emozione della luce si rivela attraverso l’essenzialità della forma e la libertà dell’interazione
Data Pubblicazione: 8 November 2017

La collaborazione tra Artemide e lo studio Neri&Hu, fondato a Shanghai dagli architetti Lyndon Neri e Rossana Hu, siglata dal recente lancio della collezione Yanzi, prosegue con una speciale proposta per il Natale: nh1217.

nh1217 è una lampada semplice, versatile e pratica, da appoggiare o da appendere. Una sfera in vetro soffiato bianco scorre lungo un anello in ottone spazzolato, che le permette di assumere diverse posizioni, orientare e articolare il diffusore liberamente.

La struttura diventa base d’appoggio, gancio con cui appendere la lampada alla parete o maniglia che invita a interagire con la luce.

Previous Next
Now Reading:
Louvre Abu Dhabi
Archivio: People

Louvre Abu Dhabi

Data Pubblicazione: 8 November 2017

Il Louvre Abu Dhabi aprirà le porte al pubblico l’11 novembre 2017. Progettato dall’architetto francese Jean Nouvel come una città-museo (medina araba) sotto una vasta cupola argentata, è il primo museo del suo genere nel mondo arabo: un’esposizione universale che si concentra su storie umane condivise attraverso civiltà e culture.

La cerimonia di apertura includerà un’ampia gamma di programmi e iniziative aperte al pubblico, tra cui simposi, performance, concerti, spettacoli di danza e arti visive di rinomati artisti contemporanei e classici.

Sarà in mostra una importante raccolta di opere d’arte e reperti del museo, oltre ai prestiti provenienti da selezionati musei francesi. Questi capolavori coprono la totalità dell’esistenza umana: dagli oggetti preistorici alle opere d’arte contemporanee commissionate.

Oltre alle gallerie, il museo offrirà mostre temporanee, un Museo per Bambini, un auditorium, un ristorante, una boutique e una caffetteria.

Previous Next