INTERNI. The Magazine of Interiors and Contemporary Design

Now Reading:
Ottone di design
Archivio: People

Ottone di design

Un nuovo marchio con la direzione artistica di Stefano Giovannoni
Data Pubblicazione: 27 April 2016

Ghidini 1961 nasce dall’incontro tra Stefano Giovannoni e la Ghidini Giuseppe Bosco, un’azienda italiana che da oltre 50 anni produce con sapienza artigianale, tecnologie avanzate e rispetto per l’ambiente.

L’idea portante è quella di mettere al servizio del design la purezza delle materie prime insieme al potenziale produttivo di un’industria di riferimento mondiale nel mercato dell’ottone, nella componentistica rivolta alla produzione per illuminazione e interior design, specializzata nella pressofusione e nella lavorazione di diversi metalli: oltre all’ottone, alluminio, zama e rame.

Nasce così Brass Ensemble in cui importanti nomi del design internazionale –Andrea Branzi, Campana Brothers, Elisa Giovannoni, Richard Hutten, Studio Job e Nika Zupanc – sono stati coinvolti da Stefano Giovannoni per confrontarsi con questa materia preziosa e calda.

La prima collezione presenta circa 40 pezzi tra sedie, tavoli, librerie, consolle, lampade oltre a piccoli e grandi complementi d’arredo, tutti nati all’interno dell’azienda seguendo le varie fasi di produzione: dalla pressofusione, alla cera persa e alla fusione in terra o in conchiglia, dalle lavorazioni meccaniche, alla foratura, filettatura e tornitura, smerigliatura fino alla spazzolatura e verniciatura.

Qualità, eleganza, solidità, tecnologia per un materiale antichissimo e contemporaneo.

Ghidini 1961 si presenta con una forte aspirazione: diventare il punto di riferimento, l’azienda design dell’ottone per eccellenza. Una nuova idea di made in Italy che guarda al mondo.

Previous Next
Now Reading:
Adele-C: nuovi orizzonti strategici
Archivio: People

Adele-C: nuovi orizzonti strategici

Data Pubblicazione: 27 April 2016

Un processo di sviluppo internazionale si apre per il marchio Adele-C grazie all’accordo appena raggiunto con un nuovo socio, Mr. Jianzhong Yang, fondatore a Shanghai di Panamerica Group (capogruppo di Panamerica Casa, Wood e Investment), importante gruppo cinese nella lavorazione del legno per parquet per il mercato locale con un’attenzione particolare alla gestione della materia prima contro lo sfruttamento.

Il percorso di avvicinamento tra Adele Cassina e l’Ingegner Jianzhong Yang, parte proprio dalla comune passione per il legno e i materiali nobili e a cui si aggiunge il fascino dell’artigianalità e del gusto italiano di cui Adele-C è espressione.

Mentre si pensa ad un ampliamento di gamma dei prodotti che prevede il coinvolgimento di nuovi designer, la direzione artistica mantenuta da Adele Cassina è un segno di continuità nel programma concordato: potenziamento sui mercati europei ma soprattutto apertura verso i mercati orientali, per affermare Adele-C come punto di riferimento nell’arredo di design su scala mondiale.

Per esprimere i contenuti del brand che inizia una nuova storia con Jianzhong Yang è stato affidato a Massimo Abbondi il restyling del marchio aziendale Adele-c.

Nel logo confluiscono gli elementi fondanti e fondamentali dell’identità aziendale, ne viene rivisto il carattere e cambiati i colori (marrone e rosso).

Un logo elegante, che mantiene intatto il valore aziendale che esprime contemporaneità, per affrontare un mercato internazionale sempre più esigente.

 

Previous Next
Now Reading:
Sound absorber/Wall decoration
Archivio: People

Sound absorber/Wall decoration

Data Pubblicazione: 26 April 2016

Blå Station – azienda svedese di design che quest’anno festeggia i suoi 30 anni – presenta i nuovi pannelli fonoassorbenti decorativi in 3D Gaia.

Ideati da Stone Designs– studio internazionale con sede a Madrid, Tokyo e Shanghai e Mosca –  si ispirano alla natura.

La collezione Gaia è composta da quattro moduli che rappresentano i quattro elementi fondamentali: fuoco, terra, vento e acqua. I quattro pezzi simmetrici permettono di avere a disposizione una gamma infinita di possibili combinazioni.

La collezione garantisce isolamento acustico e la migliore qualità del suono, oltre a un ambiente colorato e smart, sia in ambienti pubblici che privati, sia per decorare che per coprire irregolarità.

Come Madre Terra è in continua evoluzione: la parete cambia ogni volta che si vuole.  Ruotando semplicemente ogni pezzo si può infatti creare un effetto completamente diverso.

Gaia è disponibile in 5 colori in caldo Formfelt modellato e in 35 colori supplementari con superficie in 100% lana vergine.

Previous Next
Now Reading:
Quando la tecnologia incontra l’artigianalità
Archivio: People

Quando la tecnologia incontra l’artigianalità

Le collezioni di tavoli da pranzo Mobart Ben
Data Pubblicazione: 26 April 2016

Mobart Ben propone un’ampia gamma di tavoli per la cucina e la zona pranzo. Una produzione tailor made, caratterizzata da un dialogo continuo tra presente e passato, dove la scelta di materie prime di alta qualità (tipiche di antiche tradizioni) e l’abilità della lavorazione a mano, si sposano con la ricerca tecnologica delle finiture, facendo di ogni manufatto un pezzo unico.

Masselli di essenze pregiate (come il rovere, l’abete e il larice delle Dolomiti) e materiali ricercati (cristalli e legni) scelti per i piani, vengono lavorati e plasmati dagli artigiani dell’Azienda che, con maestria, realizzano arredi su misura che profumano di una tradizione moderna.

Modelli dalle forme stilizzate e reinterpretazioni contemporanee del classico, raccontate attraverso le calde tonalità del legno, danno così vita ad arredi per piacevoli momenti di convivialità.

Previous Next